Barcellona non riesce a sbloccarsi in trasferta. Napoli con super Brkic festeggia al PalaBarbuto

Non si ripete la straordinaria impresa dello scorso mese di dicembre con la Sigma Barcellona che riuscì ad espugnare il PalaBarbuto di Napoli al termine di una grande prestazione. Quest’anno il canovaccio è diverso con i ragazzi di Giovanni Perdichizzi che lottano a viso aperto ma devono ancora rinviare l’appuntamento con la prima vittoria esterna del campionato e sono costretti ad incassare la terza sconfitta consecutiva. Finisce 81-69 per la Givova degli ex Calvani e Ganeto, ma la copertina spetta ad uno straordinario David Brkic che ne mette 32. Decisivi anche lo stesso Ganeto e Spinelli. Per i giallorossi 18 punti per un indomabile Luca Garri e 17 per Da Ros. Barcellona indietreggia in classifica e rimane a quota 4 punti, alle prese con un calendario poco benevolo. Napoli è reduce dalla sconfitta di Agrigento, Barcellona dalle due sconfitte consecutive, l’ultima, difficile da accettare in casa contro Casale Monferrato. Napoli scende in campo con Spinelli, Jackson, Ganeto, Brooks e Brkic. Il primo possesso è per la Sigma che schiera Kelley, Spizzichini, Shepherd, Garri e Da Ros. I giallorossi partono forte con i lunghi Da Ros e Garri ma risponde dalla lunga distanza Ganeto per il 7-6. Piovono triple con due centri di Brkic, già in doppia cifra il lungo partenopeo e Jackson per il 16-11 Napoli.

Rimessa per Spizzichini

Rimessa per Spizzichini (Barcellona)

Shepherd fa sentire la sua dinamicità ed appoggia il meno tre ma la Givova di Calvani scappa con due liberi e la terza bomba di Brkic, che vale il 25-17. I campani non si fermano e la firma è sempre di un indomabile Brkic, 18 punti che porta in doppia cifra di vantaggio la Givova (28-17). Un primo quarto dominato dai bianchi di casa si chiude col canestro di GAneto sulla sirena, tabellone fermo sul 31-19.
Passaggio a uomo per Barcellona ma la musica non cambia con il superaffiatamento tra Brkic e Spinelli. Il neoentrato Metreveli con il semigancio piazza l’allungo del 35-21. Perdichizzi manda in campo Fiorito per Shepherd, è fortunato Da Ros con il jumper delicato che il ferro accoglie con il canestro, Napoli è sopra di 14 punti, limato da Garri e Marchetti, ottimo in presisone su Sabbatino. Perdichizzi chiede ai suoi di aumentare la pressione con la zone-press che frutta tre recuperi. Le percentuali di Napoli dopo un inizio clamoroso sono in calo, e dopo altri due recuperi, Barcellona piazza un 5-0 di rientro con Da Ros in appoggio e Fiorito da tre. Calvani non vede i suoi in ritmo e li chiama per la sospensione tecnica. Al rientro in campo Ganeto rileva Malaventura ma Metreveli si fa sfuggire il taglio di Da Ros e Barcellona risale (39-35). Il finale è tutto di casa con Spinelli in lay-up e la magia da otto metri di Jackson per il 45-37 al 20′.
Alla ripresa del gioco stessi starting five sul parquet. Devono passare oltre due minuti per il primo canestro con l’assist volante di Ganeto per Brooks, i primi punti della sua partita. Barcellona è ricacciata indietro, in attacco è sempre Garri a risultare presente in transizione sul consegnato di Kelley. L’americano della Sigma alza il suo livello di gioco, con i suoi compagni sotto di dieci punti (53-43). Fiducia crescente per Spizzichini che relizza il 55-47, c’è anche l’occasione per un pieno rientro, la seconda dopo quella dei minuti centrali della seconda frazione, ma Garri perde palla ingenuamente.

Squadre in campo al PalaBarbuto

Squadre in campo al PalaBarbuto

E’ ancora l’ex lungo della Nazionale a battere Brkic sul posto con l’appoggio del -7 ed il successivo canestro che lo porta a quota 16 col 2+1 che vale il 60-54. Napoli annaspa è Spinelli che trova la forza, la classe e il cuore per altri due punti, spezzando il raddoppio di Kelley e Fiorito, ed è sempre lui a lanciare la transizione con fallo che vale l’ultimo possesso, diretto a Jackson. Al 30′ Napoli comanda per 65-54 e tira un sospiro dopo la rimonta ospite.
Ultimi dieci minuti con Barcellona con Maresca, Da Ros, Garri, Kelley e Fiorito mentre Napoli risponde con Ganeto, Brkic, Allegretti, Spinelli e Jackson. Allegretti parte bene nel vivo dell’azione, cui ribatte Kelley con la sua proverbiale velocità. Pressing difensivo chiamato da Perdichizzi, il contatto di Fiorito sembra palese con Spinelli in totale squilibrio, ancora Kelley segna un 1/2 dalla lunetta. Da Ros completa l’opera con la tripla in uscita dal taglio per il nuovo -8. Napoli è discontinua ed in silenzio i giallorossi si avvicinano con Shepherd, rientrato in campo: 67-61 e time-out immediato epr Calvani. E’ un bel semigancio del positivissmo Garri ad aprire la seconda metà di quarto. 67-63, Jackson non ci sta ed il suo jumper va a segno, e in difesa si porta a casa il 3° di Da Ros con cambio a seguire di Marchetti per Kelley.

Napoli pare essersi sbloccata, il punteggio di 71-63 a 2’45” dal termine sembra rialzare le quotazioni dei ragazzi del Vesuvio. Un 5-0 aperto chiude i giochi a favore di Napoli, nonostante Da Ros sia l’ultimo a mollare.Uno spento Maresca esce per falli e Napoli ringrazia con il 2/2 della staffa, 73-65. Il sigillo non può essere che di Brkic, che completa una serata da favola, 32 personali. Nel finale il giovane Traballesi realizza con tanto di rimbalzo offensivo, Kelley mette i liberi del definitivo 81-69. La testa di Barcellona è già alla sfida di domenica con Veroli, una sfida da non sbagliare per non allugare la striscia di risultati negativi e perdere fiducia in un torneo comunque molto equilibrato.

Givova Napoli – Basket Barcellona 81-69
Parziali: 31-19; 45-37; 65-54
Napoli: Metreveli 2, Malaventura 2, Allegretti 2, Sabbatino, Spinelli 8, Traballesi 2, Esposito ne, Jackson 14, Ganeto 11, Brooks 8, Brkic 32. All.: Calvani
Barcellona: Kelley 9, Marchetti 4, Spizzichini 4, Fiorito 3, Maresca, Leonzio ne, Shepherd 14, Garri, Borra 18, Da Ros 17. All.: Perdichizzi
Arbitri: Scrima di Catanzaro (CZ), Noce di Latina (LT) e Lestingi di Anzio (RM)

I tifosi di Barcellona presenti a Napoli

I tifosi di Barcellona presenti a Napoli

Commenta su Facebook

commenti