Barcellona non arresta la marcia. Superata la Vis Roma, nel mirino il terzo posto

Barcellona (foto Caracciolo)

Un poderoso break di 48-17 a cavallo di secondo e terzo quarto orienta la sfida infrasettimanale a favore di Barcellona che tocca anche i 29 punti di vantaggio. Solite certezze per lo scacchiere di Nisic (Grilli, Brunetti e Rodriguez). Domenica si bissa in casa con Maddaloni.

Insolito turno infrasettimanale al PalAlberti per la Vis Nova Roma che approfitta di un avvio a ritmo lento del Barcellona per accumulare un vantaggio di 10 punti (5-15) a metà del parziale. E’ solo un fuoco di paglia, Barcellona è in forma e dopo un time out di coach Nisic, riaccende il motore e sospinta da Stefanini, autore di 7 punti, recupera fino al -3 (14-17) per poi chiudere il parziale inaugurale sotto di cinque (sul 14-19).

Col passare dei minuti Barcellona sembra di nuovo dentro alla partita e si porta fino al -1 (18-19) in avvio di tempo. Rodriguez realizza i punto del primo vantaggio giallorosso (20-19). La partita si mantiene in equilibrio senza che nessuna delle due formazioni riesca a piazzare un break. Con 4’3o da giocare il punteggio è 22-23. Una bomba di Grilli porta Barcellona sul +4 (30-26) a 1′ dalla seconda sirena. Un’altra tripla di Rodriguez e due punti di Grilli fissano il punteggio sul 33-26 alla fine del parziale.

Nel secondo tempo la musica cambia, il primo canestro di Paunovic e Grilli porta i locali a +11 (37-26). Dopo 3′ il vantaggio sale ancora fino al +14 (42-28). I padroni di casa adesso controllano la partita e quando mancano 5’35 alla terza sirena i giallorossi sono avanti di 17 punti (45-28). La Vis Nova, dopo l’exploit iniziale, sembra incapace di reagire e Barcellona allunga ancora fino ad un rassicurante +22 (52-30). Una tripla sulla sirena chiude il tempo con Barcellona padrona del campo a +26 (62-36).

Stefanini (Barcellona) foto Caracciolo

L’ultimo periodo si trasforma in una passerella per Barcellona, con il tecnico Nisic che concede un pò di riposo a chi ha giocato di più, in vista del match non trascendentale di domenica contro Maddaloni, e mette in campo i più giovani, che gestiscono senza difficoltà il punteggio. Barcellona si porta sul +29 (67-38) e poi abbassa il ritmo della gara concedendo qualche punto in più ai romani, che accorciano le distanze, ma non cambiano l’esito dell’incontro.

Blindato il quarto posto Barcellona adesso attacca la terza piazza detenuta da Valmontone distante due lunghezze ma verso la quale Barcellona vanta un prezioso 2-0 negli scontri diretti.

Barcellona- Vis Nova Roma 80-58

Parziali: 14-19; 33-26; 62-36; 80-58

Barcellona: Grilli 15, Milojevic, Teghini 10, Varotta 3, Stefanini 9, Paunovic 12, Ippedico 7, Caldarola ne, Brunetti 7, Rodriguez 17. All: Nisic

Vis Nova Roma: Rossetti 7, Casale 13, Coronini 8, Argenti 8, Legnini 2, Fiorucci 5, Staffieri 4, Baracco 2, Casoni 7, Gori 2. All: Martini

Arbitri: Fabbri di Cecina e Bandinelli di Murlo (Si)

Commenta su Facebook

commenti