Barcellona, coach Finocchio: “Giovani ma di talento, faremo un bel campionato”

Rugby BarcellonaLa squadra del Rugby Barcellona

Prove tecniche di campionato da parte del Rugby Barcellona. Il sodalizio del Longano è impegnato in una intensa preparazione per presentarsi al via del torneo di serie C con una ottimale condizione atletica e meccanismi di gioco ben oliati. Positive le indicazioni fornite dagli incontri sostenuti nel corso del quadrangolare che si è disputato sul campo della Cittadella di Catania. L’Head Coach Alberto Finocchio ha provato gli atleti della rosa e anche diverse soluzioni di gioco, uscendo dal campo con le idee ben chiare. Una stagione importante quella che si appresta a vivere al timone della prima squadra del Rugby Barcellona, ma anche una sfida che vuole affrontare senza timori ma con grinta e determinazione.

Alberto Finocchio - Rugby Barcellona

Alberto Finocchio è il tecnico del Rugby Barcellona

Mister il campionato di serie C bussa alle porte. Barcellona si avvia ad affrontarlo con quali obiettivi?.
“Puntiamo a viverlo giornata dopo giornata, dando sempre il massimo in ogni partita, soltanto alla fine andremo a tirare le somme”.
Se andiamo a guardare la rosa che la società le ha messo a disposizione che tipo di campionato si attende?
“La rosa è formata da tanti giovani promettenti dai quali mi attendo grandi risposte per affrontare un campionato di vertice”.
Quali sono le indicazioni dopo i primi test match sul campo, mi riferisco al quadrangolare.
“Ci siamo confrontati con 3 squadre di categorie superiori (Cus Catania, Amatori Catania 1963 e Briganti Librino ndr) e devo dire che i ragazzi si sono comportati in modo egregio. Certo c’è ancora molto lavoro da fare ma sono fiducioso perché la caparbietà e la volontà denotate dai ragazzi in questo quadrangolare sono un ottimo punto di partenza in prospettiva futura”.
Ma quando potremo vedere il Barcellona con un motore a pieni giri?
“Per avere un gruppo omogeneo e trovare le giuste alchimie di gioco bisogna aspettare un paio di mesi. Per vedere una compagine ben rodata si dovrà attendere l’inizio del campionato”.
Tanti anni trascorsi sui campi di rugby prima da giocatore e poi da allenatore. Quali sono gli aneddoti più belli che le vengono in mente?
“Da giocatore penso all’esordio nella nazionale under 15 nel 1989 e tre anni dopo il debutto in serie A con la maglia dei Lions Piacenza. Altra grande soddisfazione avere potuto contribuire al ritorno nella massima serie delle Fiamme Oro. Da tecnico invece sono ancora all’inizio ma mi sto impegnando al massimo per trasmettere ai ragazzi tutta la mia conoscenza rugbistica e aiutarli a crescere”.

Ecco infine la rosa completa del Rugby Barcellona:

Antonino Antonuccio (mediano di mischia)
Daniele Arcoraci (seconda linea)
Antonino Brigandì (trequarti, ala/utility back)
Daniele Calabrò (tallonatore)
Anthony Calvo (terza linea)
Alessandro Cambria (mediano/ala)
Giuseppe Costa (terza linea)
Mario Crescenzo (terza linea)
Gabriele Crisafulli (tallonatore)
Filippo Enna (pilone/seconda linea)
Giuseppe Farsaci (pilone)
Salvatore Foti (tallonatore)
Felice Fugazzotto (mediano di mischia)
Francesco Galluzzo (terza linea)
Luigi Giorgianni (pilone/tallonatore)
Danilo Greco (trequarti)
Federico Italiano (trequarti/ala)
Fabio La Maestra (tallonatore/terza linea)
Fedele La Rosa (mediano d’apertura)
Fabio Leto (seconda linea)
Salvatore Maio (seconda linea)
Fabrizio Morello (pilone)
Andrea Oliva (seconda linea)
Sebastiano Perdichizzi (utility back)
Gianfranco Perugini (mediano d’apertura/centro)
Antonino Rugolo (pilone)
Francesco Rugolo (terza linea)
Simone Saporita (pilone)
Giovanni Scolaro (tallonatore/terza linea)
Giuseppe Sgrò (trequarti/ala)
Felice Zangla (utility back)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti