Auteri: “Una grande prestazione per vincere. Camilleri? Abbiamo alternative”

Gaetano AuteriIl tecnico del Messina Gaetano Auteri in sala stampa

Il Messina, ancora a secco in trasferta, ha raccolto dieci punti, realizzando undici reti in casa. La doppia sfida al “Franco Scoglio” è determinante quindi in ottica salvezza. Ne è consapevole il tecnico Gaetano Auteri“Nell’atteggiamento non c’è differenza tra quando giochiamo in casa e fuori. I risultati però dicono che in trasferta non abbiamo raccolto nulla. Sul nostro campo abbiamo fatto meglio e dobbiamo migliorare decisamente. C’è necessità di vincere e per farlo bisogna disputare una grande partita in termini di ritmi, velocità, intensità, aggressione, compattezza. Affrontiamole però una alla volta, pensiamo al Potenza e soltanto in seguito alla Turris“. 

Camilleri

Camilleri con i compagni sotto il reparto ospiti (foto Paolo Furrer)

Un infortunio costringerà l’esperto difensore centrale Vincenzo Camilleri a un lungo stop, che potrebbe protrarsi fino alla sosta natalizia. L’ex tecnico del Catanzaro non si fascia la testa: “I giovani in questi tre mesi sono cresciuti tanto. Potrei citarne tanti, come Trasciani, Berto, Filì, Fiorani, Mallamo e Iannone. Abbiamo scelto bene in estate e hanno qualità. Anche a Pescara abbiamo giocato con tanti under in campo e nei novanta minuti questa grande differenza si è soltanto intravista in alcuni momenti. Camilleri non c’è ma andiamo avanti senza pensare troppo agli over e agli under. Al suo posto possono giocare Ferrini, che è un giocatore importante, Berto o Trasciani, che possono sostituirlo bene. Valuteremo a ridosso della gara, anche in base alle condizioni del terreno di gioco”. 

Manuel Ferrini

Manuel Ferrini in marcatura a Cerignola (foto Savino Ferraro)

L’altro difensore, Luca Antei, è ancora in fase di valutazione, al pari dell’ultimo aggregato, l’attaccante belga Maecky Ngombo, non ancora tesserabile anche per motivi burocratici legati alla documentazione necessaria. Auteri preferisce quindi concentrarsi sul prossimo avversario, senza pensare al mercato degli svincolati, che non può offrire in questa fase elementi già pronti a scendere in campo: “Il Potenza ha un organico importante e non dovrebbe stare in quella posizione. Le statistiche non hanno una grande valenza dopo così poche giornate. Hanno anche cambiato allenatore e quindi dalla prima giornata qualcosa è cambiato. Le verità assolute il campionato le esprimerà soltanto alla fine”.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma