Aprilia attivissima sul mercato. Corsetti l’ultimo colpo in entrata

L'esultanza dell'Aprilia al San Filippo
L'esultanza dell'Aprilia al San Filippo

L’esultanza dell’Aprilia al San Filippo

Quattro punti nelle ultime sei giornate, l’ultima vittoria l’8 dicembre, l’1-0 a spese della capolista Cosenza, la peggior difesa del campionato con 38 reti al passivo. Non è un momento facile per l’Aprilia, prossima avversaria del Messina nel torneo di Seconda Divisione. Reduci dalla sconfitta di Chieti, generata da un rigore trasformato da Guidone, Barbuti e compagni appaiono in grave difficoltà. I laziali, che all’andata confezionarono una mega beffa al “San Filippo” targata Montella, strappando il pari proprio in extremis (2-2 con doppietta dell’attaccante che rispose a Corona e Parachì), sono infatti terz’ultimi insieme al Martina. Appena tre i punti, frutto di altrettanti pareggi, collezionati lontano dalle mura amiche. Un rendimento deficitario che ha i suoi inevitabili riflessi sulla graduatoria. Cinque, invece, le affermazioni al “Quinto Ricci”, dove l’Aprilia si trasforma ed ha perso soltanto una volta, il 3 novembre (1-2) contro l’Ischia.

Proprio con il club gialloblù sono state definite diverse trattative nelle ultime ore. All’Aprilia è arrivato il portiere Pasquale Pane, classe 1990, mentre ha fatto percorso inverso il difensore Andrea Impagliazzo (ex Messina), tornato praticamente a casa. Alla corte del tecnico Silvio Paolucci, che a dicembre ha rilevato in panchina Ferazzoli, è inoltre approdato il talentuoso centrocampista Emiliano Tortolano, di proprietà del Catania, ma giunto dal Catanzaro dove era in prestito dalla società etnea. L’ingaggio più recente è però quello dell’attaccante Claudio Corsetti (classe 1986) che aveva già indossato la maglia dell’Aprilia in Eccellenza e Serie D (dal 2005-2006 al 2009-2010). Arriva in prestito dal Parma. Dopo il periodo al Sorrento aveva giocato nel Cuneo in Seconda Divisione. Ha invece lasciato la casacca biancoceleste Corsi, andato al Cosenza.

La disperazione di Bolzan

La disperazione di Bolzan

Contro il Messina l’Aprilia proverà ad invertire la rotta per cercare di rimanere in corsa fino alla fine almeno per il discorso playout. Mancherà per squalifica il portiere Ragni, fermato per un turno dal Giudice sportivo. Oltre a Montella, ex terribile andato a segno con una doppietta un girone fa e miglior marcatore della squadra con otto marcature (seguono Barbuti a 6 e Ferrari con 5), i giallorossi dovranno guardarsi anche dal difensore Andrei Agius, maltese con trascorsi nel Fc Messina.

Commenta su Facebook

commenti