Andrea Salmeri del Minibasket Milazzo si trasferisce all’Orlandina

Andrea SalmeriAndrea Salmeri

L’A.S.D. Il Minibasket Milazzo ha annunciato il trasferimento del giovane atleta Andrea Salmeri, classe 2005, altezza 184 cm presso la rinomata società Orlandina Basket, la quale oltre alla partecipazione nella seconda lega massima italiana, detiene anche un altro grandissimo privilegio ovvero la presenza di Gaetano Gebbia, un’elitè del basket italiano che da quest’anno seguirà l’intero settore giovanile dell’Orlandina Basket.
Andrea, squisito ragazzo con ottime doti personali e sportive, decide di prendere questa scelta in concomitanza dell’arrivo di Gebbia e la società, che supporta fin dal primo momento del suo debutto nella pallacanestro all’età di cinque anni, è fiera di questa sua scelta ed augura un grosso in bocca al lupo per la sua esperienza a Capo d’Orlando ed il suo futuro roseo.
Ecco riportate le parole dai genitori di Andrea.

Logo Minibasket Milazzo

Logo Minibasket Milazzo

“Andrea ha conosciuto la palla a spicchi che non aveva nemmeno 5 anni e grazie a Nello Principato ha imparato a divertirsi coltivando valori come la generosità, l’impegno, la serietà, l’umiltà, il sacrificio e la capacità di fare gruppo.
Timidamente fiero dei suoi progressi si è sempre distinto per un comportamento da “fair play”, dentro e fuori dal campo.
Le esperienze maturate durante l’ultimo campionato giovanile, in cui l’under 14 de “Il Minibasket Milazzo” si è guadagnata il 2’ posto, i diversi tornei 3vs3 estivi vinti, grazie a uno dei quali ha avuto l’opportunità di confrontarsi a livello nazionale con i pari età a San Benedetto del Tronto, hanno fatto emergere la consapevolezza di sé, del suo potenziale, insieme alla voglia di superarsi, dopo essersi misurato in diverse occasioni anche con ragazzi più grandi di lui.
Tutto ciò è andato a coincidere con la gratificante attenzione di più società, per culminare nella scelta del progetto proposto dall’Orlandina. Esigente com’è da se stesso, sia nello studio che nello sport, Andrea fa questa scelta tanto prestigiosa quanto impegnativa con il supporto dei genitori, convinti insieme che al di là del piacere di vincere, l’aspettativa più ambiziosa stia nel desiderio di una formazione completa che renda un giocatore eclettico e versatile”.
L’entourage del ragazzo ringrazia Nello Principato, il Presidente Loredana Oliva e l’intera Società per aver favorito questa opportunità.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti