Ancora amichevoli per l’Akademia. Dell’Ermo: “Essere qui è la scelta giusta”

Akademia Sant'AnnaLa centrale Erika Dell'Ermo costretta a fermarsi per infortunio

L’Akademia Sant’Anna prosegue  i test sul campo. Già tre quelli sostenuti per oliare gli ingranaggi di gioco e mettere minuti nelle gambe delle atlete in vista del debutto in campionato previsto per il 17 ottobre a Cutrofiano. Momenti preziosi di analisi e valutazioni, a caccia di conferme, spunti utili e sensazioni dopo un mese di pre-season.

Akademia Sant'Anna

Foto di gruppo per l’Akademia Sant’Anna 2021/22

Impressioni sicuramente positive quelle raccolte fino ad ora da Erika Dell’Ermo. La centrale classe ’97 arriva a Messina dopo un’annata difficile ma già queste prime settimane con il club di Fabrizio Costantino le hanno fornito le risposte che si aspettava. “Quella scorsa è stata una stagione non particolarmente fortunata che ormai è solamente un brutto ricordo. Se oggi sono qui ci tengo a ringraziare in modo particolare il mio fisioterapista, Giovanni Aprile, e il mio chinesiologo, Bruno Di Pietro, il quale tra l’altro è stato in stretto contatto con la nostra fisioterapista, Paola Rotella. È stato fatto un ottimo lavoro di squadra che mi ha permesso di iniziare la preparazione al pari delle compagne. Sapevo, e giorno dopo giorno ne ho la conferma, che sposare il progetto Akademia sarebbe stata la scelta più giusta. Proprio per questo voglio ringraziare la società e l’allenatore per la fiducia riposta nei miei confronti”.

Akademia Sant'Anna

Lo splendido scenario dello Stretto cornice della presentazione dell’Akademia Sant’Anna

Impatto positivo, dunque, e anche un ottimo feeling con tutto il gruppo Akademia, sono lo stimolo in più per fare bene. “Penso che possa dare una grande mano alla squadra – prosegue la centrale di Benevento -. Alle mie spalle c’è uno staff organizzato e attrezzato e poi ci sono le mie compagne che mi danno una grossa mano. Tra l’altro con la maggior parte di loro ci ho giocato e altre le ho affrontate da avversarie. Quindi ci conosciamo già tutte. Stiamo lavorando veramente tanto e l’abbiamo dimostrato già dal primo giorno. Penso che ognuna di noi – conclude Erika – sia stata selezionata non solamente per il profilo tecnico ma anche puntando su questo aspetto che non è assolutamente da sottovalutare. Noi continueremo a fare quello che stiamo facendo, lavorando duramente ogni giorno con l’obiettivo di crescere in vista dell’inizio del torneo”.

The following two tabs change content below.