Alma Patti, sconfitta pesante a Savona (71-68). A rischio il secondo posto

Alma PattiErika De Giovanni in marcatura

Nell’inconsueta cornice del Pallone Geodetico di Vado Ligure è andata in scena la ventiduesima giornata del Girone Sud di Serie A2 femminile. In campo Amatori Savona contro Alma Patti, due squadre che occupano posizioni differenti in classifica: le padrone di casa stabilmente nel “gruppone centrale” tra rischio play-out e sogno play-off, le siciliane al secondo posto dietro ad Empoli e in cerca del miglior piazzamento possibile per i play-off. Prima del match, da segnalare lo scambio istituzionale di doni tra le due società, legate dall’antica storia di Adelasia, personaggio storico nativa savonese e pattese di adozione dopo il matrimonio con il gran conte normanno di Sicilia Ruggero I d’Altavilla.

Alma Patti

Pilabere salta per la palla a due

La Partita. Si parte subito forte: Savona piazza la tripla che inaugura il match con Paleari, Patti risponde subito con i tre punti di Miccio e Savestrini mette il terzo canestro da dietro l’arco in pochi secondi. Poi un paio di amnesie difensive savonesi portano al primo vantaggio siciliano, ma le biancorosse sono brave a riordinare le idee e a continuare a macinare gioco anche contro la difesa a zona comandata da coach Mara Buzzanca. Con un serratissimo testa a testa finisce il primo quarto in parità assoluta (18-18).

Primi minuti del secondo quarto dominati dalle difese attente da parte di entrambe le squadre; a rompere l’equilibrio ci pensa Zanetti ma il colpo del sorpasso Patti lo piazza con un paio di penetrazioni delle sue esterne e con il pick and roll con Pilabere coinvolta. Botteghi rincara la dose e le ospiti provano a scappare sul 31-22 a 5 minuti dall’intervallo. Dopo il time-out chiamato da coach Dagliano l’Amatori ritrova energie ed idee e va a segno con Paleari, alla quale risponde Miccio con la tripla del +9: un paio di errori sotto canestro di Patti e l’arresto e tiro di Zanetti permettono a Savona di andare all’intervallo sotto di 5 punti (31-36).

Alma Patti

Liliana Miccio cerca di contenere un’avversaria

Il secondo tempo lo apre Pobozy con il canestro dalla media, la risposta delle isolane è immediata con Botteghi che si fa trovare pronta da tre punti; da questo momento Savona stringe ancora di più le maglie in difesa ed attacca con concretezza: le ospiti segnano con il contagocce e così l’APS le riaggancia e le supera con le triple di Vivalda e Picasso. Mentre si iscrive a referto anche Poletti, Sarni mette un tiro libero si va al terzo riposo sul 47-49. Ultimi dieci minuti che iniziano nel segno di Botteghi per Patti, che prova a legittimare in vantaggio, ma da questo momento in poi la giovanissima Gaia Vivalda si carica la squadra sulle spalle e mette una serie di canestri in striscia intervallati soltanto da una tripla di Miccio che riportano avanti Savona anche sul +5 grazie alla tripla di Paleari.

Pilabere e Verona ridanno ossigeno alle siciliane che vanno sul -2 ma la squadra di casa, sostenuta dal foltissimo pubblico del Pallone, va ancora a segno con Paleari (6 punti in fila per lei) e si porta sul +6 a un minuto e quaranta dal termine della gara. In uscita dal time-out di coach Buzzanca Patti accorcia fino al -2 grazie alla pressione altissima e al canestro di Moretti, ma Savona è brava a scappare dalla morsa difensiva avversaria e va a realizzare due liberi con Sansalone dopo il fallo della stessa Moretti. Ad una manciata di secondi dalla fine, la tripla di Patti non trova il bersaglio e le siciliane cedono di tre punti: un ko che mette a serio rischio la conquista del secondo posto.

Amatori Savona-Alma Patti 71-68
Parziali: 18-18, 31-36 (13-18), 47-49 (16-13), 24-19.
Amatori Savona: Ceccardi 4, Vivalda 12, Salvestrini 8, Poletti 3, Lo Re ne, Sansalone 1, Picasso 6, Paleari 16, Leonardini ne, Pobozy 8, Zanetti 13. All Dagliano, Ass Cacace e Faranna.
Alma Patti: De Giovanni 7, Botteghi 15, Moretti 7, Pilabere 11, Miccio 15, Verona 8, Bardarè, Sciammetta, Sarni 5. All Buzzanca.
Arbitri: Chiarugi e Mariotti.

Autori

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia