Alma, Manfrè: “Puntiamo ai playoff. Produciamo un bel basket grazie all’intesa”

Alma PattiLa grinta di Galbiati e Manfrè

Il pivot Giorgia Manfrè è intervenuta a Radio Doc per parlare dell’ultima partita giocata dall’Alma Patti, che l’ha vista coinvolta indirettamente per un fatto extrasportivo. La sua squadra tornava in campo dopo due settimane di stop: Umbertide è una squadra aggressiva che tende a farti giocare male in un campo difficile. Noi eravamo reduci da due settimane di stop che ti fanno fisiologicamente perdere il ritmo e ritrovare fluidità nei movimenti non è facile. Una sconfitta dura da digerire ma guardiamo già alla prossima partita un una stagione difficile per via dei continui rinvii a causa del Covid”. 

Coppolino e Manfrè

Coppolino in post basso (foto Tumeo)

La matricola siciliana è una delle grandi rivelazioni di questa stagione pur partita dopo aver superato un comprensibile periodo di assestamento nella nuova categoria: “Siamo una squadra nuova per cui all’inizio era normale faticare. Appena abbiamo iniziato a prendere confidenza e conoscerci meglio ci siamo sbloccate grazie alla ripresa della condizione. Gli allenamenti sono diventati progressivamente più intensi e adesso c’è il giusto equilibrio e ci ritroviamo in campo denotando miglioramenti a livello individuale che collettivo. Sicuramente nel campo esprimiamo un gran bel basket perché siamo tutte coinvolte e ci passiamo la palla. Dopo alcune gare capisci cosa preferisci fare perché nasce l’intesa tra compagne. Io ad esempio amo rollare dentro mentre Marta Verona ama attaccare fronte canestro”.
Giorgia Manfrè

Giorgia Manfrè in lunetta (foto Quartarone)

L’ex Selargius ha raccontato anche l’episodio che ha fatto parlare tanto la stampa in relazione a insulti provenienti dagli spalti. La giocatrice è rimasta involontariamente coinvolta senza nemmeno averne preso consapevolezza: “Io non mi ero accorta di nulla sino a due ore dopo il match perché è stata una gara molto intensa ed ero concentrata alle dinamiche del campo. Gli insulti rivolti a me e Verona sono cose brutte specie in un periodo come questo perché già è consentito l’accesso a poche persone se poi chi entra trascende anche i limiti non è ovviamente edificante. Ovviamente non sarà l’ultima volta che succederà. Non si è capito chi fosse stato, dispiace principalmente che la società di casa non abbia preso posizione ufficiale a seguito dell’accaduto. Il ruolo del telecronista teoricamente impone di dover mantenere sempre un certo decoro professionale mentre chi ha commentato la partita ha fatto semplicemente il tifoso”. 

In chiusura lo sguardo è già rivolto al prossimo impegno di campionato: “Firenze è in ottima forma avendo battuto Valdarno e Nico. Noi archiviamo Umbertide perché la prossima sarà una gara importante per i playoff per poterci portare 2-0 negli scontri diretti dopo il successo dell’andata. Sarà dura perché loro si sono rinforzate sul mercato ma noi siamo serene perché lavoriamo bene in settimana e le cose le prepariamo. Dobbiamo pensare a noi e non agli altri. Il nostro obiettivo sono i playoff e non la semplice salvezza”

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva