Al Teatro Vittorio Emanuele il musical “Aggiungi un posto a tavola”

TeatroL'attore Gianluca Guidi nei panni di Don Silvestro

Dal 15 al 17 febbraio il Teatro di Messina sarà protagonista con il musical “Aggiungi un posto a tavola”, prodotto da Alessandro Lombardi per Officine del Teatro Italiano in collaborazione con Viola Produzioni.

Teatro

La locandina dello spettacolo

“Aggiungi un posto a tavola” è una commedia musicale di Garinei e Giovannini scritta con Jaja Fiasti e liberamente ispirita a “After me the deluge” di David Forrest. In particolare il 15 sarò possibile incontrare il protagonista dello spettacolo, Gianluca Guidi. Insieme a lui anche gli altri attori della compagnia e l’appuntamento sarà moderato Manuela Smeriglio. Inoltre saranno presenti anche il Sovrintendente dell’Ente, avv. Gianfranco Scoglio, e il Direttore artistico della sezione Musica, Matteo Pappalardo. Oltre Guidi fanno parte del cast Emy Bergamo, Marco Simeoli, Piero Di Blasio, Camilla Nigro, Francesca Nunzi e Enzo Garinei. Le musiche sono di Armando Trovajoli. L’esemble è composta da: Greta Arditi, Antonio Balsamo, Vincenza Brini, Francesco Caramia, Stefano Dilauro, Nicolas Esposto, Martina Gabbrielli, Marta Giampaolino, Giampiero Giarri, Simone Giovannini, Francesca Iannì, Francesco Lappano, Gianluca Pilla, Arianna Proietti, Annamaria Russo, Alessandro Schiesaro, Ylenia Tocco. La storia narra le avventure di Don Silvestro, parroco di un paesino di montagna, che riceve un giorno un’inaspettata telefonata: Dio in persona lo incarica di costruire una nuova arca per salvare se stesso e tutto il suo paese dall’imminente secondo diluvio universale. Il giovane parroco, aiutato dai compaesani, riesce nella sua impresa, nonostante l’avido sindaco Crispino che tenterà di ostacolarlo in ogni modo e l’arrivo di Consolazione, donna di facili costumi, che metterà a dura prova gli uomini del paese, ma che si innamorerà di Toto e accetterà di sposarlo. Giunto il momento di salire sull’arca, un cardinale inviato da Roma convince la gente del paese a non seguire Don Silvestro, accusandolo di pazzia, cosicché sull’arca, sotto il diluvio, si ritrovano solo lui e Clementina, la giovane figlia del sindaco da sempre perdutamente innamorata di lui. Il giovane curato decide però di non abbandonare il suo paese e i suoi amici e Dio fa smettere il diluvio. Per Brindare al lieto fine Don Silvestro aggiunge un posto a tavola per… Lui!

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti