Agnelli raggiunge nel finale il Rotonda. Per il Fc ennesima occasione sprecata

CarbonaroCarbonaro in azione a Rotonda (foto Marco Familiari)

Marchetti e compagni vanno subito sotto per la rete di Ferreira. Poi una sterile supremazia territoriale, la consueta scarsa incisività sotto porta e anche poca fortuna, tra fischi contestati e il palo di Carbonaro. Soltanto nel recupero una prodezza di Agnelli evita il ko. Ma la vetta resta a -4 e probabilmente non è stato sfruttata l’ultima chance utile per provare a riaprire il torneo. 

Il pre-partita. Dopo due settimane di sosta, impegnativa sfida per il Fc Messina, di scena sul campo del Rotonda, che all’andata inflisse ai peloritani l’unico ko casalingo della loro stagione (anche se sul neutro del “Fresina). Nelle ultime cinque trasferte i peloritani hanno vinto soltanto a Roccella e devono cambiare marcia. Assenti i lungodegenti Giuffrida e Garetto, Coria recupera in extremis ma si accomoda in panca. I lucani hanno cambiato allenatore in settimana, con Pepe subentrato al dimissionario Boncore.

Cangemi

Cangemi in pressione su un avversario (foto Marco Familiari)

La cronaca. Al 5′ Lodi prova subito la conclusione, ribattuta dalla retroguardia lucana. Al 7′, al primo affondo, i padroni di casa sono già in vantaggio con Ferreira, abile a risolvere una mischia in area. Partenza choc per gli ospiti, chiamati adesso a rincorrere. Al 14′ esce proprio l’autore del gol per un problema fisico, rimpiazzato da Diop. Prova a reagire il Fc al 19′ con un tiro insidioso di Arena, bloccato da Kapustinis. Alla mezzora ancora l’ex acese salta due uomini e serve Caballero: l’argentino imbecca Bevis, che insacca il possibile 1-1. Il guardialinee, però, alza la bandierina: vane le vibranti proteste dei giallorossi, che fruttano soltanto un cartellino giallo per Carbonaro. Al 35′ la punta ex Venezia è sfortunata e colpisce il palo esterno. Al 40′ ci prova ancora Lodi, sul cui tiro sembra intervenire Kapustinis, ma l’arbitro prima assegna un corner, poi ci ripensa. La formazione di Costantino è decisamente propositiva, ma all’intervallo il Rotonda è avanti: un parziale che pesa come un macigno per le ambizioni di classifica.

Nella ripresa la supremazia territoriale ospite sarà altrettanto netta, ma come è ormai tradizione stagionale emergono difficoltà a tratti insormontabili in fase di finalizzazione, nonostante i tantissimi corner collezionati. Lodi si libera nello stretto e serve Caballero, che però calcia a lato. Poi nuove proteste all’indirizzo del direttore di gara, che grazia il già ammonito Ceesay, che non a caso subito dopo verrà sostituito da Pepe. La panchina giallorossa, nel tentativo di cambiare l’inerzia della gara, inserisce Coria al posto di Bevis, ottenendo maggiore lucidità in cabina di regia. Al 23′, sul calcio d’angolo battuto da Lodi, Fissore colpisce di testa ma non impensierisce Kapustinis. Lodi e compagni sono piuttosto nervosi e arrivano altri due cartellini gialli. La gara è molto spezzettata e Costantino si gioca anche la carta Piccioni. Pepe intanto esaurisce i cinque cambi a disposizione, assicurandosi maggiore freschezza nel finale. Al 40′ nuovo colpo di testa di Fissore, che però non impensierisce il portiere del Rotonda. A sfiorare il bis sono i locali, con la traversa di Bottalico, ma poi arriva una segnalazione del guardalinee. Il finale è all’insegna del nervosismo. Quando le speranze sembrano ormai sfumate, arriva un autentico eurogol di Agnelli, a segno da fuori area con una splendida parabola, che si insacca sotto l’incrocio. Per l’ex capitano del Foggia è la terza marcatura stagionale. Il Fc a questo punto è galvanizzato e tenta il tutto per tutto con Caballero, che conquista una punizione dal limite. Lodi batte impegnando Kapustinis, che respinge in tuffo. Finisce così e il pareggio tiene vive le speranze ma alimenta anche nuovi rimpianti, considerata l’inattesa frenata dell’Acr capolista, che resta a +4 a sei giornate dal termine. Con il Rotonda, tra andata e ritorno, raccolto appena un punto.

Carbonaro

L’appoggio di Carbonaro (foto Marco Familiari)

Il tabellino. Rotonda-Fc Messina 1-1 
Marcatore: 7′ pt Ferreira (R), 46′ st Agnelli (M).
Rotonda: Kapustinis; Sanzone, De Santis (Calaiò), Giordano; Fricano, Ceesay (11′ st Valenti), Bottalico (17′ st Boscaglia), Saverino; Adeyemo (Anastasio); Actis G., Ferreira (14′ pt Diop). In panchina: Polizzi, Tourè, Guzman, Martorelli. Allenatore: Pepe.
Fc Messina: Marone; Marchetti D., Fissore, Cangemi, Ricossa; Agnelli, Lodi, Bevis; Arena; Carbonaro, Caballero. In panchina: Monti, Da Silva, Palma, Marchetti A., Casella, Bianco, Aita. Allenatore: Costantino.
Arbitro: Pacella di Roma.
Assistenti: Cecchi di Roma e Pasqualetto di Aprilia.
Note – Ammoniti: De Santis (R), Ceesay (R), Carbonaro (M), Lodi (M), Coria (M), Polizzi (R), Fricano (R). Corner: 1-8. Recupero: 2′ pt e 5′ st.

Autori

+ posts