A.S.D. Handball Messina, prime gare ufficiali in archivio per le formazioni juniores

Prime gare ufficiali in archivio per i ragazzi del settore giovanile dell’A.S.D. Handball Messina. In campo le due formazioni maschili Under 14  e  Under 16, entrambe guidate da Tommaso D’Arrigo. La prossima settimana toccherà, invece, alla squadra Under 18-16 Femminile, affidata alla cura tecnica di Denise Truscello, che esordirà sul campo amico del “PalaMili” contro il “sette” del Guidotto Licata.

Tommaso D'Arrigo, coach dell'ASD Handball Messina

Tommaso D’Arrigo, coach dell’ASD Handball Messina

La formazione Under 14 Maschile (nella foto in alto) è inserita nel girone “A”, con gare di andata, ritorno e doppia andata, insieme a Club Mascalucia, Haenna, Albatro Siracusa, Aetna Mascalucia e Scicli. Le prime due squadre classificate di ciascun girone accederanno alla Final Four con formula di Semifinali (1°A-2°B e 1°B-2°A) e Finali (3°-4° e 1°-2° posto).  Per i giovanissimi atleti della società peloritana, quasi tutti alla prima vera esperienza, il turno d’apertura del campionato ha proposto l’impegnativo match casalingo con i pari età dell’ Albatro Siracusa, vincente con il punteggio di 36-11. L’Under 16 Maschile fa invece parte, insieme a Pallamano Avola, Albatro Siracusa e Club Mascalucia, di un raggruppamento a quattro squadre, con gare di doppia andata e doppio ritorno.  Le prime due classificate di ogni girone accederanno alla Final Four con formula di Semifinali (1°A-2°B e 1°B-2°A) e Finali (3°-4° e 1°-2° posto). Nel match d’esordio trasferta con sconfitta in terra aretusea, dove l’Albatro Siracusa si è imposto sull’Handball Messina con il punteggio di 36-19.

Al di là del risultato, soddisfazione e grande fiducia per Tommaso D’Arrigo, che insieme ai suoi stretti collaboratori  punta molto sulla crescita e il potenziamento del settore giovanile, uno degli obiettivi prioritari portati avanti dalla società del presidente Enzo Marino.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti