“9° Trofeo dello Stretto AICS” festa del pattinaggio artistico messinese

La nona edizione del “Trofeo dello Stretto” di pattinaggio artistico a rotelle, che si è svolta al “PalaMerlino” del villaggio Cep, ha regalato intense emozioni sportive.

Un momento della manifestazione

Un momento della manifestazione

La tradizionale manifestazione peloritana d’inizio estate è stata organizzata dal comitato provinciale dell’AICS Messina in stretta collaborazione con la Futura ’90 di Eleonora Picelli; un connubio questo ben collaudato e di successo, come dimostrano gli ottimi risultati ottenuti in passato. Oltre 70 entusiasti pattinatori, di età compresa tra i 5 ed i 17 anni, appartenenti alle società affiliate all’AICS Futura ’90, Polisportiva Sport è Vita Messina e Skating Venere di Piraino, si sono susseguiti nella gara (specialità “libero”) valida come campionato provinciale AICS.

“Al di là dell’aspetto prettamente agonistico, il pattinaggio è stato il grande protagonista del “Trofeo dello Stretto” grazie, soprattutto, ai ragazzi ed ai numerosi spettatori, che, pur avendo dovuto seguire l’intera kermesse in piedi, sono rimasti dall’inizio alla fine al “PalaMerlino”, applaudendo i partecipanti con calore – dichiara soddisfatta la Picelli – quando comincia la competizione si dimenticano sempre i sacrifici fatti per promuovere e fare crescere l’evento e si prova un’immensa felicità nel vedere, in particolare, i piccoli esibirsi soli in una grande pista davanti al pubblico e tre giudici, che li osservano nelle varie evoluzioni con la massima attenzione perché devono stabilire il loro punteggio. E’ stato meraviglioso appurare che gli atleti hanno accettato con il sorriso sulle labbra il piazzamento in classifica. Ringrazio, inoltre, il presidente dell’AICS Messina Lillo Margareci per avermi dato l’opportunità nove anni fa di scommettere sul “Trofeo dello Stretto” e tutti coloro che rendono possibile ogni dodici mesi la riproposizione di questo apprezzato appuntamento”. 

Una delle giovani atlete impegnate al "PalaMerlino"

Una delle atlete impegnate al “PalaMerlino”

Ricca, infine, la premiazione con coppe, targhe e medaglie, ma il regalo più bello è stato sicuramente la gioia provata dai giovani pattinatori.

Commenta su Facebook

commenti