Under 16: Il Santa Teresa batte l’Azzurra e chiude in testa il girone di andata

La formazione Under 16 del Santa Teresa Volley si impone con autorevolezza sulle pari età dell’Azzurra Messina e conclude al primo posto in solitudine il girone d’andata del proprio raggruppamento con 18 punti in 7 partite. In classifica le santateresine conducono con un vantaggio di una lunghezza sul Messina Volley e di due sul Tremonti.

il tecnico Pippo Staiti intervistato da Massimo Ferraro

il tecnico Pippo Staiti intervistato da Massimo Ferraro

La partita contro le peloritane dell’Azzurra è stata abbastanza agevole, come dimostrano i parziali netti. Il sestetto di partenza era quello solito con Triolo in palleggio, Tamà opposta, Sgambati e Mantarro di banda, Biancuzzo e De Luca dal centro. Nel corso dei tre set sono subentrate anche De Clò, Saglimbene, Dilati, Principato e Sturiale. Giunti al giro di boa è il momento di fare un primo consuntivo sul nuovo corso della Under 16 santateresina, il bilancio è certamente positivo grazie all’impegno ed alla professionalità di Pippo Staiti un tecnico giovane e preparato che in questi mesi non ha mai fatto saltare un allenamento alle sue giovani atlete inculcando loro la giusta mentalità per un approccio positivo e propositivo al mondo dello sport e della pallavolo. Parole di elogio, per lui, da parte del Dg Natale Rigano: “Conoscevo Staiti già da parecchio tempo ma in questi mesi ne ho ammirato la cresciuta professionale e l’abnegazione nel trasferire alle giovani pallavoliste i principi giusti per affrontare il volley e facendo capire loro che qualsiasi cosa se fatta con impegno e professionalità riesce meglio e diventa anche più divertente e piacevole”. Tabellino:

Santa Teresa Volley – Azzurra Messina 3-0

Set: 25-13; 25-3; 25-16.

Santa Teresa Volley: Mantarro, Tama’, Triolo, Saglimbeni, Biancuzzo, Sturiale, De Luca, Dilati, Principato, De Clo’, Sgambati. Allenatore: Staiti

Azzurra Messina: Scigliano, Galletta, Terzi, Zanghi’, Moncata, Romeo, Regalbuto.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti