Vittoria di carattere a Ragusa per l’Amatori Messina che difende il terzo posto

La sfida tra Padua Ragusa e Amatori Rugby Messina termina 11-29. La squadra peloritana rimane al terzo posto.

Vittoria per l’Amatori Rugby Messina sul Padua Ragusa col risultato di questa trasferta fissato a 11-29. Per la formazione peloritana sono cinque i punti conquistati, comprensivi del bonus che, però, non bastano per raggiungere la certezza matematica del passaggio alla seconda fase del campionato per l’accesso alla Poule Promozione, visto il risultato della quarta in classifica, la Svicat Lecce, che oggi ha la meglio sulla capolista Benevento.
Le posizioni in classifica rimangono invariate, sebbene a due giornate dalla conclusione della prima parte del Campionato i punteggi diventino sempre più determinanti: Benevento in vetta con 34 punti, Amatori Catania seconda con 27 punti, Amatori Messina terza con 23 punti, Lecce quarta con 14 punti e fanalini di coda Reggio Calabria con 3 punti e Ragusa a zero punti.
Ampiamente soddisfatto il presidente Nello Arena che vuole complimentarsi con la sua squadra: “I ragazzi oggi in campo sono stati davvero grandi! Ed è un onore avere come capitano Santilano che non ha esitato a farsi una trasferta che lo ha tenuto lontano dalla sua famiglia per un giorno, dopo un recente evento drammatico che ha riguardato un familiare e che fortunatamente oggi stesso sappiamo in miglioramento: da parte di tutti noi i nostri migliori “in bocca al lupo””.
L’allenatore Daniel Antonio Insaurralde, come sempre, analizza il match con quell’occhio tecnico che non gli fa abbandonare il suo tipico atteggiamento di cautela: “E’ stata una partita che abbiamo sempre tenuto in mano – dice il coach -, tranne che per una quindicina di minuti durante il secondo tempo, quando abbiamo momentaneamente subito un calo, dando all’avversario la possibilità di rientrare in partita. Tuttavia, non abbiamo mai perso il controllo. Certo, siamo in corsa così come avevamo programmato. La squadra è cresciuta con ampi margini di miglioramento nella mischia e nella touche. Ora dobbiamo continuare a lavorare, perchè il risultato di domenica prossima diventa decisivo per i nostri progetti”.

Atterramento in fase offensiva

Atterramento in fase offensiva

Il primo tempo inizia subito con la prima meta dell’Amatori già al 4’: touche dei biancorossi sulla linea dei cinque metri, mischia e primi cinque punti per la squadra di Insurralde. A schiacciare è Garozzo, Bertè trasforma. La mischia paduina soffre e non sono pochi i falli che il signor Censabella fischia a favore dei peloritani. Al 9’ Bertè trasforma una dei queste punizioni. Il Padua reagisce al 12’ con un’azione del tutto simile quella subita qualche minuto prima: touche, carrettino e meta. Lo “schiacciatore” in questo caso è Carbonaro, Iacono non centra i pali. Al 20’ i messinesi segnano la loro seconda meta ed è ancora una fotocopia delle prime due. Cipriano segna, Bertè questa volta non trasforma. Nemmeno il tempo di riprendere il gioco che arriva la terza meta ospite, frutto di uno slalom di Romagnoli che supera l’intera difesa biancazzurra e va a depositare l’ovale al centro dei pali. Bertè aggiunge due punti. Il primo tempo si chiude al 24’ con un calcio di punizione del Ragusa con capitan Iacono che centra i pali. Risultato parziale 8-22.
Il secondo tempo inizia con un fallo dell’Amatori che Iacono trasforma in tre punti. Poi non accade più nulla che meriti di essere segnalato, a parte due cartellini gialli, uno per Scaloni e l’altro per Russo, e una serie di cambi che coinvolgono quasi tutti gli uomini delle due panchine, anche se la partita continua ad essere piacevole. Al 29’ c’è la meta del bonus offensivo per l’Amatori, segnata ancora una volta da Cipriano, dopo una mischia ordinata che prende una decina di metri agli avversari. Bertè trasforma. Risultato finale 11-29.

Tabellino:
1° tempo
4’ meta Garozzo
trasformazione Bertè
9’ punizione Bertè
12’ meta Carbonaro
20’ meta Cipriano
22’ meta Romagnoli
trasformazione Bertè
24’ punizione Iacono
2° tempo
8’ punizione Iacono
29’ meta Cipriano
trasformazione Bertè

Contropiede dell'Amatori Messina

Contropiede dell’Amatori Messina

PADUA RAGUSA: Modica O., Iacono P., Scrofani, Marlin (12’ 2° t Tumino), Valenti, Iacono G., Modica G. (33’ 2° t La Rocca), Iacono C., Iacono S., Stracquadanio (20’ 2° t Lo Presti), Carbonaro, Vona (35’ 2° t Cirniglia), Bellio (14° 2° t Modica A.), Di Mauro (14’ 2° t Russo), Campanella.
Panchina: Russo, Cirniglia, Modica A., Lo Presti, La Rocca, Tumino, Muccio.
Allenatore: German Mariano Ramon Greco.

AMATORI MESSINA: Romagnoli, Salayman, Arbuse, Santamaria (33’ 2° t Milazzo), Marzullo (38’ 2° t Placanica), Santilano, Bertè, Cipriano (33’ 2° t Salvador), Scaloni, Miduri, Garozzo, Cappadonia (25 2° t Tornesi), Piovani (35’ 2° t Sindona), Alvarez, D’Apice (3’ 2° t Bombaci).
Panchina: Lo Re, Bombaci, Tornesi, Sindona, Salvador, Placanica, Milazzo.
Ammoniti: 14’ 2° t Scaloni; 27’ 2° t Russo

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti