Verona e la spinta del PalaOlimpia. De Nicolao: “Con Barcellona avremo il pubblico dalla nostra parte”

“È bello rivedere le immagini degli scorsi playoff. Ti fa venire in mente bei ricordi. Sono sempre grande emozioni. Speriamo di riviverle presto coi nostri tifosi”. Sono queste le prime dichiarazioni del playmaker Andrea De Nicolao, autentico colpo di mercato della nuova Tezenis Verona arrivato dalla massima serie di Varese. Manca un giorno all’esordio casalingo nel campionato di Serie A2 Gold contro la Sigma Barcellona in programma nell’insolito anticipo del venerdì al PalaOlimpia con palla a due alle 20:45 e sarà già una sfida d’alta quota. Il playmaker in forza alla suadra di coach Ramagli analizza il fortunato esordio in campionato contro Veroli.
“I ragazzi che c’erano anche nella scorsa stagione stanno facendo un ottimo lavoro per far ambientare al meglio tutti i componenti della squadra. Si sta formando un bel gruppo. La prima gara contro Veroli è andata molto bene. Alla prima giornata può succedere di tutto. Loro hanno due americani molto talentuosi e sono una squadra giovane. In più si trattava di una trasferta molto lunga. Non era facile. Noi dovevamo andare in campo ed imporre il nostro gioco. Ci siamo riusciti. Sono rimasti a contatto all’inizio, ma poi abbiamo saputo allungare. Il risultato finale è stato giusto. Era importante vincere per consolidare la consapevolezza che possiamo fare sempre bene contro qualsiasi tipo di avversario. Dal punto di vista difensivo è stata una partita molto buona, ma era nei nostri piani riuscire per prima cosa a limitare i loro elementi migliori. Da sottolineare è stata anche la volontà di ognuno di noi di tirare fuori il meglio dai compagni. Abbiamo giocato di squadra, cercando sempre la soluzione migliore”.

Il pivot di Verona Monroe, punto di forza dei gialloblu

Il pivot di Verona Darryl Monroe, punto di forza dei gialloblu

Il giocatore della Nazionale parla della sua prestazione all’esordio in campionato: “I miei 7 assist? Ci saranno partite come questa con molti assist, ma anche altre in cui darò un contributo diverso. Cerco sempre di dare il massimo da ogni punto di vista, fisico e mentale anche perchè siamo una squadra che fa della corsa e dell’energia il suo marchio di fabbrica. Adesso dobbiamo continuare a lavorare perchè il campionato è lungo e difficile e i risultati della prima giornata di alcune delle nostre rivali lo hanno confermato. Mi ha sorpreso il netto ko di Forlì, un po’ meno quello di Torino perchè giocava contro Biella, una buonissima squadra guidata da un ottimo allenatore come Corbani”.
L’esterno veneto chiama a raccolta il pubblico: “Cosa mi aspetto dalla sfida contro Barcellona? Loro hanno sempre avuto dei buonissimi roster ed è così anche quest’anno pur avendo investito meno che in passato. Verranno qua sapendo di non essere favoriti, per cui non avranno nulla da perdere. Il loro punto di forza sono i lunghi. Matteo Da Ros lo conoscete ben, è un giocatore con un ottimo gioco in post ed un buon tiro dalla distanza. In più c’è l’esperienza di Luca Garri e il talento dei due americani Kelley e Shepherd. Io e miei compagni dovremmo stare molto attenti. Un aiuto decisivo ci verrà dal pubblico. Spero che sia numeroso. Abbiamo una gran voglia di divertici e di farli divertire”.

Commenta su Facebook

commenti