Una vittoria ed una sconfitta per la Waterpolo Despar Messina in Coppa Italia

Gaia Apilongo al tiro
L'ungherese Ildiko Toth

L’ungherese Ildiko Toth

Le peloritane, impegnate alla piscina Zurria contro le due formazioni etnee, si aggiudicano il primo match contro la Blu Team e si devono arrendere alla forza dell’Orizzonte, detentrice del trofeo. Starace e compagne si giocheranno nella stagione regolare l’accesso alla final four con le migliori seconde dei raggruppamenti A e B.

Il doppio impegno in Coppa Italia della Waterpolo Despar Messina si conclude con una vittoria, ottenuta contro la Blu Team, 12-11, e una sconfitta onorevole con l’Orizzonte Catania, formazione detentrice del trofeo, con il punteggio di 11-5. Inizia così la stagione della squadra peloritana, rispettando in pieno i pronostici della vigilia.

Intensa e combattuta la sfida con la matricola etnea, test decisamente più duro e con poco margine per il recupero fisico (le peloritane hanno giocato alle 12.00 e alle 18.00) contro Di Mario e compagne, squadra, peraltro, favorita nella corsa allo scudetto.

L’Orizzonte Catania accede direttamente alla final four, grazie ai due successi ottenuti in entrambi i match del triangolare (ieri ha superato nettamente la Blu Team 22-8), mentre la Waterpolo Despar Messina avrà una chance di qualificazione attraverso la cosiddetta classifica avulsa delle seconde, calcolata sui risultati delle squadre interessate negli scontri diretti che le stesse giocheranno nel girone di andata del torneo di A/1.

Con i carichi di preparazione e con qualche assenza (Avola, Loffredo e Ventriglia) non era lecito attendersi di più. La Waterpolo Despar Messina ritorna dalla “Zurria” con alcune certezze. Sa di poter contare su una straniera validissima Ildiko Toth, autrice di 5 reti nella sfida con la Blu Team, l’ungherese sarà in grado di trascinare e far crescere anche le sue giovanissime compagne di squadra insieme all’altra veterana Daria Starace. E, in secondo luogo, confida nel gioco di un gruppo che il tecnico sta amalgamando al meglio. La riprova sabato prossimo quando alla piscina Cappuccini arriverà il Plebiscito Padova per la prima di campionato, gara che sarà trasmessa da Rai Sport.

Giovanni Puliafito, allenatore della WP Messina

Giovanni Puliafito, allenatore della WP Messina

Soddisfatto Giovanni Puliafito al termine della intensa giornata di Coppa Italia: “In realtà, sono contento più per la seconda partita che per la prima. Contro un grande avversario abbiamo limitato il passivo e ottenuto indicazione preziose. Le ragazze hanno risposto alle sollecitazioni a cui sono state sottoposte nel corso della preparazione. Adesso ci concentriamo sul campionato perché vogliamo fare bene già dalla partita con il Padova”.

Questi i tabellini delle due sfide di Coppa Italia:

MESSINA-BLU TEAM 12-11 (3-2, 5-4, 1-3, 3-2)

Waterpolo Despar Messina: Sparano, Apilongo 2, Gitto 1, Starace 1, Morvillo, Olivieri, Battaglia 1, D’Agata 2, Toth 5, Marchetti, Zangla, Rella. All. Puliafito.

Blu Team Catania: Messina, Ayale 1, Di Stefano, Salanitro, Borrello, Iuppa 1, D’Amico 3, Virzì 1, Buccheri, Palmieri, Grillo 3 (2rig.), Salvia 2, Ignaccolo. All. Ajosa.

Arbitri: Centineo e Del Bosco

Superiorità numeriche: Despar Messina 7/13 + un rigore annullato a Toth per tiro irregolare; Blu Team 2/10 + 4 rig. (2 rigori falliti da Grillo nel primo e nel quarto tempo, entrambi parati).

ORIZZONTE CT- MESSINA 11-5 (2-1, 2-0, 5-1, 2-3)

Orizzonte Catania: Ricciardi, Keszthelyi 2 (1 rig), Garibotti 3, Radicchi, Di Mario 2 (1 rig), Aiello, V. Palmieri, Marletta 1, F. Aiello, M. Musumeci, Dursi 2, Lombardo 1, Zuccarello. All. Miceli.

Waterpolo Despar Messina: Sparano, Apilongo, Gitto, Starace 2 (1 rig), Morvillo 2, Olivieri, Battaglia 1, D’Agata, Toth, Marchetti, Zangla, Rella. All. Puliafito.

Arbitri: Del Bosco e Magnesia

Superiorità numeriche: Orizzonte 4/7 + 2 rigori, Messina 2/6 + 2 rigori.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com