Si è spento il friulano Ilvo Nadali. Negli anni ’50 due salvezze con il Messina

Ilvo NadaliIlvo Nadali in azione in Messina-Salernitana

Si è spento a Corona, in provincia di Gorizia, all’età di 88 anni, l’ex calciatore dell’Messina Ilvo Nadali, tre stagioni in giallorosso con dieci presenze in serie B, tra il 1954 e il 1957. Nato il 9 settembre del 1935 a Mariano del Friuli, Nadali giunse in riva allo Stretto all’età di 19 anni, proveniente dalla formazione del Sagrado d’Isonzo, nella stagione 1954/55. Faceva parte della folta colonia di calciatori originari del Friuli Venezia Giulia che in quegli anni indossavano la maglia biancoscudata.

Ilvo Nadali

Ilvo Nadali con la maglia del Messina negli anni 50

Giocatore dal fisico possente, dotato di un buon tiro, giostrava sulla linea della mediana, adesso sarebbe uno dei centrali difensivi. Nadali non trovò spazio nella sua prima stagione messinese. Andò meglio nel campionato successivo, quando riuscì a collezionare sei presenze in quel Messina allenato dal riconfermato Manlio Bacigalupo. Era un club che dal punto di vista dirigenziale non viveva il suo momento migliore, ma che riusciva a mantenere la cadetteria, malgrado le ripetute crisi societarie.

L’esordio di Nadali in giallorosso risale al 9 maggio 1956, si giocava la ventottesima giornata del campionato di serie B e i peloritani furono sconfitti per 2-0 sul campo dei veneti del Marzotto, nel recupero del match sospeso il 26 aprile per impraticabilità di campo. Bagnò con un successo la sua “prima” al Celeste, contro il Livorno (1-0). Poi le presenze a Bari (1-1), al “Cibali” contro il Catania (2-0 per i rossazzurri) e le rimanenti gare casalinghe contro Salernitana (2-0) e Taranto (2-0), successi che consentirono al Messina di centrare la salvezza e chiudere a quota 31 punti in classifica il campionato.

Peppino Salerno

Il Messina edizione 1956-57, con cui Nadali conquistò la salvezza

Nella stagione successiva, con Rudy Hyden in panchina, che guiderà la squadra alla salvezza, quattro le presenze per Nadali, contro il Legnano in trasferta (2-0), ad Alessandria (3-1), a Taranto (0-0) e in casa con il Brescia (0-1). Quella contro le rondinelle, datata 31 marzo 1957, fu l’ultima apparizione di Nadali con la maglia del Messina, infatti nella stagione successiva il giovane friulano veniva ceduto al Savona. Con i liguri avrebbe giocato 149 gare con 4 reti all’attivo.

La sua ultima esperienza calcistica, Nadali la visse in Toscana con la maglia della Carrarese. Attaccate le scarpette al chiodo, si dedicherà all’azienda agricola di famiglia, rivestendo anche ruoli di vertice nell’associazione dei Coltivatori e nel Consorzio latterie friulane. I funerali di Ilvo Nadali saranno celebrati lunedì 13 maggio alle ore 14 nella chiesa di SS. Maria e Zenone di Corona. Alla famiglia Nadali le condoglianze della redazione di MessinaSportiva.