Una grande Fortitudo Messina cede solo nel finale. Stagione da incorniciare

Fortitudo MessinaIl roster della Fortitudo Messina al gran completo

Si conclude tra gli applausi dei tifosi giunti da Messina per seguire la squadra la stagione della Fortitudo. Si conclude al termine di una partita in cui i ragazzi di coach Cavalieri hanno gettato sul parquet cuore, sudore e una grandissima voglia di proseguire il cammino nei play-off. Pronti via e la JustMary tenta subito l’allungo con le triple di Budrys e Kulevicius, ma si rende subito conto che gli ospiti non sono per nulla la vittima sacrificale. E infatti la Fortitudo prende le redini dell’incontro rendendo la vita difficilissima ai padroni di casa, che a lungo trovano la via del canestro solo con i già citati Budrys e Kulevicius.

Roberto Bellomo

Il play Roberto Bellomo della Fortitudo Messina

La Fortitudo dimostra molta più lucidità e grazie ad un’ottimale distribuzione dei punti tiene la testa avanti per i primi tre parziali cedendo soltanto alla distanza a uno strepitoso Kulevicius, che con tre triple consecutive nell’ultimo parziale indirizza il match a proprio favore e a fine gara farà registrare ben 31 punti a referto. Da evidenziare a parziale scusante della Fortitudo il problema fisico alla caviglia destra che ha quasi subito messo fuori dai giochi Gianluca Saddi limitando le scelte di coach Cavalieri, penalizzato anche dall’eccessivo carico di falli di Giorgio Leanza.

Per i nero-verdi in evidenza capitan Roberto Bellomo e i soliti Eraldo Nikoci e Antonio Di Nezza. Ancora una volta – era già successo in altre occasioni – la Fortitudo ha dato la sensazione di poter mettere sotto chiunque finché riesce a tenere sotto il profilo fisico e della concentrazione, cedendo soltanto nel finale contro squadre più esperte e con maggiore possibilità di rotazioni. In panchina hanno trovato nuovamente spazio i baby Simone Cavalieri e Rosario Giovani (classe 2004), a cui si è aggiunto Omar Molonia (2005).

Fortitudo Messina

Un appoggio a canestro di Antonio Di Nezza

Coach Cavalieri a fine gara non ha lesinato i complimenti ai propri ragazzi protagonisti di una stagione che è andata al di là delle più rosee previsioni. E adesso lo staff tecnico e dirigenziale avrà tutto il tempo di metabolizzare quanto accaduto e preparare la prossima annata, che quasi certamente tornerà ad essere – almeno questo è l’augurio di tutti – una stagione “normale”.

JustMary Messina – Fortitudo Messina 74-65
Parziali: 15-23; 32-39; 53-54.
JustMary Messina: Crisafulli, Fernandez 9, Salvatico 9, Vidakovic 10, Kulevicius 31, Budrys 14, Stolic, Cocuzza, Diakite 1, Boyanov, Vucenovic. Coach Beto Manzo.
Fortitudo Messina: Bellomo 18, Di Nezza 12, Saddi, Cavalieri, Leanza 2, Fathallah 8, D. Bianchi, Giovani, Nikoci 13, Tagliano 10, Vicente 2, Molonia. Coach Claudio Cavalieri.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva