Un Messina ancora in ritardo bloccato dal Città. In campo l’ex reggino Ungaro

L'undici titolare del Messina che ha sfidato in amichevole il Città di MessinaL'undici titolare del Messina che ha sfidato in amichevole il Città di Messina

Terza amichevole estiva per il Messina, che mostra tutti i limiti propri di una squadra che ha iniziato la preparazione in ritardo e con un gruppo imbottito di giovani in vista dell’eventuale serie D. Sul sintetico del “Garden Sport” di Mili Marina tanti esperimenti in chiave Lega Pro per Arturo Di Napoli, chiamato a valutare gli ultimi tre calciatori aggregati ed i primi acquisti operati in sede di mercato. 1-1 il finale della sfida con il Città di Messina, che disputerà il prossimo campionato di Promozione, con Alessandro Parisi a segno dal dischetto.

Gaetano Ungaro

Ungaro in azione con la maglia della Reggina (scatto Stretto Web)

Nel primo tempo subito in campo gli ultimi arrivi, il portiere Addario ed il centrocampista Bramati, ex Savona al pari di Giorgione e Biondo. Da segnalare anche la presenza dell’ex centrale della Reggina Gaetano Ungaro, che potrebbe presto essere tesserato. Classe 1987, per lui in amaranto nell’ultima annata 25 presenze e 2 gol. In carriera vasta esperienza tra i professionisti principalmente con Hinterreggio e Cosenza. A bordo campo anche il neo-direttore sportivo Christian Argurio, appena tornato in riva allo Stretto dopo la breve esperienza estiva nell’Akragas: ha seguito l’amichevole in panchina, al fianco del tecnico. Ancora fermo per infortunio Cocuzza, che aveva già saltato il precedente test con la Nuova Rinascita Patti.

Una fase dell'amichevole tra ACR e Città di Messina

Una fase dell’amichevole tra ACR e Città di Messina

La cronaca. Al quarto d’ora si vede Giorgione: sul tap-in sotto misura grande intervento di Papale che si salva in corner. Poi ci prova Parisi con una punizione dai trenta metri che sbatte sulla parte bassa della traversa. Al 22′ Scalzone fallisce una buona opportunità in area. Alla mezzora sugli sviluppi di un traversone di Giorgione è Biondo a calciare alto a porta sguarnita: mani tra i capelli per la ghiotta chance gettata alle ortiche. Sul fronte opposto è D’Angelo a concludere fuori misura. Ci prova Bossa, che ottiene un corner, con Bramati che sugli sviluppi dell’angolo colpisce debolmente di testa.

I numerosi sostenitori presenti a bordo campo a Mili Marina

I numerosi sostenitori presenti a bordo campo a Mili Marina

Valzer di cambi e poche emozioni nella ripresa, con il tifo organizzato che inizia però ad intonare cori con continuità, anche per scuotere i propri beniamini. Circa 150 gli spettatori presenti. Si segnala per combattività Giorgione, che tiene fede alla sua fama. Esordio anche per Acquaviva e Paratore, altri due elementi in prova (clicca qui per l’approfondimento sui due volti nuovi). Al 72’ Parisi non riesce a sbloccare il match dal dischetto, centrando il palo prima di realizzare ma dal momento che nessun’altro ha toccato la sfera la rete non viene convalidata. Di Napoli rimprovera scherzosamente il compagno di tante avventure. Contro un avversario appesantito anche dai carichi di lavoro il Città di Messina trova addirittura il vantaggio poco prima della mezzora, con un pallonetto dalla distanza di Galletta. A questo punto inevitabile la reazione dell’ACR, che ottiene un altro penalty: dal dischetto Parisi sigla il definitivo 1-1. Nel finale ci prova ancora Giorgione ma il risultato dell’amichevole al momento è l’ultimo dei pensieri per un Messina ancora in costruzione.

La panchina del Messina dopo il fischio finale della terza amichevole estiva

La panchina del Messina dopo il fischio finale della terza amichevole estiva

Il tabellino. ACR Messina-Città di Messina 1-1
Marcatori: 73’ Galletta (C), 78’ Parisi su rigore (M).
ACR Messina: Addario, Biondo, Russo, Bossa (5′ st Paratore), Ungaro (7′ st Acquaviva), Parisi, Perfetto (4′ st Fiumara), Bramati (15′ st Fenech), Scalzone (1′ st Sciliberto), Giorgione, Longo. Non impiegato: Hoxhaj. Allenatore: Di Napoli.
Città di Messina: Papale, Busà, De Salvo, Romano (1′ st Morabito), Spuria (16′ st Di Stefano), Fragapane, Campanella (10′ st Galletta), D’Alessandro (1′ st Romeo) Ghartey (1′ st Calarco), La Vecchia, D’Angelo (1′ st Calogero). A disposizione Gervasi, Bombara, Scarfì, Tiano, Libro, Scarantino. Allenatori: Basile-D’Alessandro.

Commenta su Facebook

commenti