Tosto: “Seguiamo Strasser e Milinkovic. Non abbiamo fretta di cedere Martinelli”

Manuel David MilinkovicManuel David Milinkovic con la maglia del Lanciano

Tra fine prestiti e scadenze di contratto il Messina ha già salutato 20 dei 28 calciatori sotto contratto nell’ultima stagione. La ricostruzione dell’organico, letteralmente rivoluzionato, prosegue a tappe forzate, anche se a Fiuggi tra i 24 elementi a disposizione del nuovo tecnico Valerio Bertotto vi saranno soprattutto giovani di prospettiva.

Rodney Strasser

Rodney Strasser con la maglia del Milan

Il mercato regalerà comunque presto ulteriori novità. La conferma arriva dal direttore sportivo Vittorio Tosto, che conferma la prosecuzione di due trattative già avviate nei giorni scorsi, nell’ambito dell’operazione che ha già portato Ricozzi dal Genoa al Messina: “Abbiamo un ottimo rapporto con il club ligure e con il Bologna, una collaborazione fattiva, che porterà vantaggi all’ACR. Non è escluso che si possa ottenere qualcos’altro. Ad esempio, quelli di Rodney Strasser e Manuel David Milinkovic (nella foto grande in alto), sono due profili che ci interessano per il centrocampo”. Il primo, originario della Sierra Leone, vanta esperienze in A e B, con Milan, Lecce, Parma, Reggina e Livorno. Nell’ultima annata l’esperienza nella Lupa Castelli Romani, la prima in Lega Pro. Il secondo, in possesso di doppio passaporto serbo e francese, ha collezionato 19 apparizioni tra i cadetti con le maglie di Ternana, Salernitana e Lanciano.

ACR Messina

Considerato il mancato accordo con il Foggia, il difensore Luca Martinelli sarà convocato in ritiro

Pasini e Baclet hanno scelto invece il Bassano e il Cosenza, vanificando il lungo corteggiamento del club siciliano: “Le porte sono aperte per tutti. Stiamo cercando elementi d’esperienza ma non vogliamo spendere cifre esagerate. Hanno preferito altre piazze, gli rivolgiamo soltanto un sincero in bocca al lupo. Non possiamo lanciarci in operazioni azzardate, come forse ha fatto qualcun’altro. Ci sono tanti giocatori sul mercato, le nostre proposte saranno sempre commisurate al reale valore dei calciatori. E ripeto, bisogna avere fame e voglia di indossare questa maglia”.

A Milano si è tenuto un nuovo colloquio con il direttore sportivo del Foggia Giuseppe Di Bari. Nessuno sviluppo concreto, con l’accordo sulla contropartita tecnica alla cessione del difensore Luca Martinelli che non è stato ancora trovato: “Non ho l’esigenza e la fretta di cederlo. Se troviamo le condizioni ideali per il Messina bene, altrimenti sarà in ritiro con noi, come gli altri sette elementi reduci dalla passata stagione già sotto contratto”. Un riferimento al portiere Berardi, ai difensori Burzigotti, De Vito, Ionut e Mileto e ai centrocampisti Bramati e Giorgione.

Andrea Dini

Andrea Dini è reduce da due ottime stagioni, in cui si è affermato tra i migliori giovani della D

A Fiuggi ai quattro nuovi acquisti (Ciccone, Ferri e Paramatti si aggiungono a Ricozzi) e ai sette elementi in prova (Fioretti, Gallo, Matic, Diarra, Dini, Messina e Akrapovic) si aggiungeranno quattro giovani della “Berretti”: “Le formazioni giovanili saranno il nostro fiore all’occhiello e saranno sotto l’osservazione del direttore e dello staff tecnico. I ’98 (come Bossa, già due presenze l’anno scorso, ndc) sono più di dieci e purtroppo per motivi logistici e organizzativi non possono certo salire tutti in ritiro. Due saranno con noi la prima settimana, due la seconda. Poi uno stage a Messina ci consentirà di valutare tutti gli altri. Saranno inseriti nel gruppo della prima squadra. Chi sarà pronto verrà lanciato dal mister”.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com