Terzo parziale fatale al Nuovo Avvenire Spadafora. Super Giusti fa volare Canicattì

Luigi MaganzaIl tecnico di Spadafora Luigi Maganza

Il Nuovo Avvenire Spadafora non riesce ad uscire imbattuto Dal “Saetta e Livatino” di Canicattì. Per la formazione di coach Maganza arriva così il secondo stop stagionale su due trasferte sin qui disputate. Convincente la prestazione della squadra agrigentina, brava a tenere a distanza i gialloneri nel momento più delicato della gara. Primo tempo equilibrato, Spadafora mostra una buona personalità. risponde alle iniziative della Virtus e rimane in scia agli avversari (24-19 al 10’). Ancora più positiva la prestazione nel secondo parziale di Stuppia e compagni, che riescono a ridurre lo svantaggio e chiudere sul -2 (44-42) all’intervallo lungo.

Paride Giusti

Paride Giusti

La svolta del match nel terzo periodo, nel corso del quale Canicattì piazza il break decisivo, grazie alle giocate di Mancasola e del fromboliere Paride Giusti (l’ex Gela chiuderà con ben 7 triple la sua gara e 23 punti all’attivo). La compagine spadaforese si trova così sotto di 13 lunghezze (67-54) quando mancano 10 minuti al termine. Nel quarto finale, nonostante l’uscita per falli dei lunghi Dieye e Griffin, la squadra di Beto Manzo riesce a tenere a debita distanza Spadafora, stoppando ogni tentativo di rimonta degli uomini di Maganza. Vince Canicattì, chiudendo il match sul +10 (74-64), confermandosi formazione di buon livello che potrà dire la sua in chiave play off. Buone le indicazioni anche per il Nuovo Avvenire, soprattutto nei primi venti minuti la squadra giallonera ha offerto una prova coraggiosa, peccato per il black-out del terzo parziale che ha impedito a Contaldo e soci di giocarsela fino in fondo.

Tabellino:

Virtus Canicattì – Nuovo Avvenire Spadafora 74-64

Parziali: 24-19; 20-23; 23-12; 7-10

Virtus Canicattì: Dieye 2, Giusti 23, Sferrazza n.e., Mantione n.e., Colica 2, Uka, Griffin 14, Spampinato 5, Mnacasola 18, Portannese 10. Allenatore: Manzo

Nuovo Avvenire Spadafora: Mondello 3, Barbera 2, Sofia 2, Vento 4, Contaldo 20, Scozzaro 12, Mobilia 5, Stuppia 16, Calosi n.e., Molino n.e. Allenatore: Maganza

Arbitri: Tartamella e La Porta

Note: Usciti per cinque falli: Dieye, Griffin e Mobilia

Commenta su Facebook

commenti