A teatro “Il Ritmo della Solidarietà”, Rotaract e Interact insieme per il Centro NEMO SUD

Musica, danza, teatro, cabaret e giornalismo sono gli ingredienti dello show benefico “Il ritmo della solidarietà“, che lunedì 5 Gennaio vedrà alternarsi sul palco del Teatro Annibale Maria di Francia vari artisti messinesi, al fine di raccogliere fondi per il Centro Clinico Nemo Sud.
L’evento, con inizio alle ore 20.30, è promosso dai Rotaract Club della provincia di Messina (Barcellona P.d.G., Messina, Messina Peloro, Milazzo, S.Agata Militello e Stretto di Messina) insieme con gli Interact Club (Barcellona P.d.G., Messina e S. Agata Millitello) e sarà presentato dal giornalista Massimiliano Cavaleri. I Rotaract operano sul territorio provinciale dal 1969 (anno di fondazione del primo Rotaract messinese), focalizzando l’interesse dei soci, dai 18 ai 30 anni, nell’organizzazione di attività di sevizio rivolte alla comunità, alla collettività, alla città, di respiro regionale, nazionale ed internazionale. Più giovani sono, invece, i soci dell’Interact club, ragazzi tra i 12 ed i 18 anni, che già dalle scuole medie riconoscono l’importanza di mettersi al servizio dell’altro, di stare in ascolto delle esigenze della società in cui vivono, coltivando i valori della famiglia e della solidarietà. I giovani hanno scelto di iniziare l’anno all’insegna della beneficenza, coinvolgendo le ballerine dell’Istituto Regionale della Danza, diretto da Emma Prioli (Silvia Mafali e Claudia Bertuccelli), la ballerina Simona Fichera, l’attrice Mariapia Rizzo, il coro de “I Mirabili” diretto da Viviana Mangraviti, i musicisti dell’Associazione Ars Musica, i Fagott Comic e il chitarrista Salvatore Crucitti. La serata, ispirata alla tradizione musicale italiana e straniera, coniuga cultura e solidarietà per sostenere il progetto “I giovani per i giovani” curato dai giovani soci del distretto Rotaract 2110 Sicilia Malta , in collaborazione con altri distretti nazionali e rivolto al Centro Clinico Nemo Sud di Messina, al centro clinico Nemo di Milano e alla sede di Arenzano. In particolare, i fondi saranno destinati al finanziamento di borse di studio per la formazione di figure specialistiche nel campo del neuromuscolare (medici specializzati, psicologi, infermieri e fisioterapisti), da effettuare presso il Centro Clinico NEMO Sud, in rappresentanza del quale presenzierà Letizia Bucalo, responsabile Comunicazione, Marketing e Fundraising del Centro. Dal 2012, il centro NEMO SUD (NEuroMuscularOmnicenter) rappresenta un’eccellenza della realtà messinese per la cura delle malattie neuromuscolari, rappresentando un nuovo modello di cura che passa attraverso la presa in carico globale delle persone affette da patologie neuromuscolari, tra cui distrofia muscolare, SLA e SMA, con un’offerta multispecialistica in risposta a una domanda di cura complessa, volta a migliorare la qualità della vita del paziente. In pieno spirito di servizio, parlando di arte e sanità, un momento della manifestazione sarà dedicato al riconoscimento dell’operato di due firme del giornalismo cittadino: Marina Bottari, volto noto di RTP Tv per l’impegno nell’ambito della salute e della medicina, grazie anche alla conduzione del programma “In Salute”, e Luciano Fiorino, per la dedizione e sensibilità nel campo dell’arte e dell’innovazione. “Il ritmo della solidarietà” si svolge grazie al sostegno di Giuntabus Trasporti, Chirico, Feltrinelli point, Caffè Barbera, Perbacco, Hair spa e agenzia di comunicazione ed eventi Europa Due Media & Congress.

Commenta su Facebook

commenti