“Stelle dello Stretto” sostiene Giuseppe Comunale e lancia una raccolta fondi

Giuseppe Comunale
Giuseppe Comunale

Giuseppe Comunale (foto tratta da 4snowboard.it)

“Stelle dello Stretto”, l’associazione che riunisce i campioni dello sport che negli anni si sono affermati portando alto il nome di Messina nel resto d’Italia e nel mondo, organizza una raccolta fondi per gli ultimi allenamenti dell’atleta di snowboard Giuseppe Comunale, in vista delle Paralimpiadi invernali del 2014.

“Facciamo un appello a chi ama lo sport – sottolinea il presidente dell’associazione Gabriele Martelli (campione mondiale di karate, campione Italiano di Boxe Francese Savate e medaglia di bronzo al valore militare sportivo insignita dal Comandante generale dell’Arma dei Carabinieri) e promotore dell’iniziativa – per consentire a Giuseppe di intensificare gli allenamenti e di portare a casa il risultato. Per sostenerlo abbiamo organizzato una serie di iniziative. La prima sabato prossimo. In piazzetta Cardines abbiamo organizzato un aperitivo con musica dal vivo. Alla serata saranno presenti alcuni campioni messinesi che manifesteranno così il loro sostegno a Giuseppe. Ci sarà musica dal vivo con il gruppo de “I cromosomi” e con la giovanissima cantante Alice Previti che hanno aderito all’iniziativa. Per ottenere risultati si deve fare squadra. E’ questo l’obiettivo principale di Stelle dello Stretto. Nessun atleta messinese dovrà più sentirsi da solo”.giuseppe-comunale-itw-2

Giuseppe Comunale è campione Italiano di categoria Lower Limb 2012/12 e si è piazzato dodicesimo ai campionati del mondo 2011/12. “Ho sempre amato la cultura underground – spiega – e tutto quello che ruota attorno. Avendo la passione per la tavola e non potendo praticare surf e skate, dati i problemi alla gamba destra, mi sono dunque dedicato allo snowboard, grazie ad un mio caro amico che mi ha spinto a provare questa disciplina. Faccio snowboard da circa sette anni e da cinque sono in Nazionale. Non sto ancora pensando a Sochi, ma alle gare di questa stagione. Si tratta di esperienze sicuramente bellissime”.

Sulla sua disabilità e le difficoltà legate alla vita quotidiana aggiunge: “Occorre convincere i messinesi ad abbattere certe barriere. Oggi è dura camminare nel centro della città e parcheggiare nei posti specificatamente assegnati ai disabili. Si chiede soltanto di vivere la propria vita, nulla di più”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta su Facebook

commenti