Stadio Salmeri, arriva l’ok della commissione di vigilanza per i prossimi due anni

Virtus MilazzoIl club sta pensando alo stadio "Marco Salmeri" di Milazzo. Eppure le condizioni non sono rassicuranti

La commissione di vigilanza ha dato il via libera per i prossimi due anni alle manifestazioni sportive all’interno dello stadio “Salmeri” fissando una capienza di 1400 posti. Una decisione che arriva dopo l’ultimo intervento strutturale alla tribuna coperta (spesa 30 mila euro) che ha consentito di superare le criticità esistenti.

Lo ha reso noto l’assessore allo sport, Pippo Midili che insieme al collega ai lavori pubblici Santi Romagnolo ha partecipato all’ultimo sopralluogo. Midili ha poi comunicato l’inizio dei lavori anche ai campi di calcio della Piana (Santa Marina e Ciantro) e l’aggiudicazione provvisoria per gli ultimi lavori da effettuarsi sul Palasport di via Valverde al fine di renderlo fruibile.

palasport milazzo“Con questi interventi la nostra città avrà tutti gli impianti a norma in grado di ospitare eventi sportivi. A distanza di quattro anni dal mio insediamento siamo riusciti a passare da una situazione di forte criticità delle strutture sportive mamertine, caratterizzata dalla mancanza di agibilità per molte di esse e soprattutto da una gestione lasciata a se stessa, ad una corretta regolamentazione sia sotto il profilo strutturale che autorizzativo. Nonostante le difficoltà note, siamo riusciti a spendere dal nostro bilancio – e quindi i soldi versati dai cittadini – delle risorse per mettere a norma i vari impianti e una volta completato il Palasport non avremo più incompiute che si trascinavano da decenni.  Penso su tutti proprio al Palazzetto dello Sport di via Valverde, in attesa di essere completato da circa 21 anni. Ai sei milioni di euro spesi finora tra espropri e lavori, ne abbiamo dovuto aggiungere altri cinquecentomila euro circa, necessari per completarlo. Quanto al campo sportivo di Fossazzo, la concessione della gestione ventennale alla società di rugby ci ha consentito di assicurare un altro impianto ad una società che è molto impegnata soprattutto con i giovani”.

Oltre agli impianti esistenti resi fruibili, c’è poi il grande sogno che l’assessore Midili non nasconde, vale a dire “la realizzazione di un impianto sportivo polivalente”. “Milazzo vanta dei trascorsi sportivi e soprattutto un grande movimento giovanile che meriterebbero strutture migliori. Per il momento dunque partiamo dalle certezze che sono quelle che dalla prossima stagione agonistica tutti gli impianti saranno fruibili e soprattutto a norma nel vero senso della parola”.

Commenta su Facebook

commenti