Ssd Milazzo, Platania è lapidario: “Poco da commentare, partita senza storia”

Platania, allenatore del Milazzo

Troppo Palazzolo per questo Ssd Milazzo. I gialloverdi passeggiano al “Salmeri” strapazzando i mamertini per 5-1, grazie alle reti di Fichera, Sprovieri, alla doppietta di Diallo e al sigillo di Camara. Per i rossoblù il gol di Recupero che al 24’ del primo tempo aveva illuso la squadra di Platania, rimettendo il punteggio dell’1-1 prima del crollo tra la fine del primo tempo e di tutta la ripresa.

Brutta battuta d’arreso per l’Ssd Milazzo, sconfitto per 5-1 in casa dal Palazzolo

E’ un Antonio Platania sconsolato quello che commenta la prima sconfitta interna della sua gestione, la seconda stagionale, perché al di la delle assenze di giornata i milazzesi hanno reso la vita fin troppo facile ai più quotati avversari. Poche scuse dunque, il tecnico nel dopo-gara guarda in faccia la realtà: “C’è poco da dire, è una prestazione impossibile da commentare, al di là delle assenze. La rosa del Palazzolo è nettamente più forte della nostra e si è visto. Il risultato finale la dice lunga sull’andamento della partita e la sconfitta è assolutamente meritata”.

Il calendario non è certo amico dell’Ssd Milazzo. Sabato i rossoblù saranno ospiti di una delle due battistrada: il Ragusa. E’ bene iniziare a guardare la classifica, perché la zona playout è distante quattro lunghezze, ma su questo punto di vista il tecnico dispensa tranquillità: “Anche se andremo a giocare a Ragusa il nostro spirito deve restare immutato e dobbiamo cercare di fare quanti più punti possibili. Il campionato è ancora lungo ed è tutto da giocare e da scoprire, dietro non mi pare che ci siano squadre che corrono. Dobbiamo metabolizzare questa sconfitta e riprenderci al più presto”.

Commenta su Facebook

commenti