Sporting Taormina, Il vicepresidente Scimone: “La salvezza prima di tutto”

Sporting TaorminaUna formazione dello Sporting Taormina

C’è tanta voglia di stupire nello Sporting Taormina, ormai pronto a confrontarsi con il difficile campionato di Eccellenza. Mister Marco Coppa potrà contare su un organico di tutto rispetto e le condizioni per recitare il ruolo di matricola terribile ci sono tutte.

Il vice-presidente dello Sporting Taormina Marco Scimone

Il vice-presidente dello Sporting Taormina Marco Scimone

Certo ci sarà da lottare su ogni pallone senza mai dimenticare di essere una neopromossa quindi la salvezza prima di tutto, questo lo sa bene anche il vicepresidente Marco Scimone: “Essendo una neopromossa è chiaro che ci dobbiamo abituare alla categoria, è la prima volta che ci affacciamo a questo palcoscenico quindi sarà un anno di rodaggio un po’ per tutti – ha dichiarato – quindi credo che prima di tutto debba arrivare la salvezza e poi se ci possiamo togliere qualche soddisfazione non ci tireremo certo indietro”.

Domenica subito uno scontro difficile contro la Sicula Leonzio, società neopromossa che culla sogni d’alta classifica: “Faccio fatica a definirlo uno scontro salvezza – ha detto Scimone – la Sicula Leonzio è si una neopromossa però ha attrezzato una squadra per disputare un campionato di vertice. E’ la prima giornata per entrambe le squadre quindi ce la giochiamo, sarà l’occasione anche per tastare il nostro stato di forma”.

Riccardo Ancione Milazzo

Riccardo Ancione con la divisa del Milazzo

Per raggiungere quanto prima la salvezza sarà fondamentale l’apporto del pubblico del “Bacigalupo”: “Le statistiche sono dalla nostra parte, in casa abbiamo sempre ottenuto sempre risultati importanti. Adesso ci accingiamo ad affrontare anche squadre che iniziano ad avere un importante seguito anche in trasferta, vedi ad esempio Milazzo o Igea Virtus, però se vogliamo raggiungere la salvezza quanto prima i tifosi ci dovranno dare una mano”.

Per disputare una stagione all’altezza, la società ha messo in piedi una squadra composta dal giusto mix di giovani e giocatori esperti per la categoria: “Era necessario mettere dentro la rosa un po’ d’esperienza e personalità, anche perché giocheremo in campi dove per strappare punti ci vorranno gli attributi – ha continuato Scimone – in avanti un giocatore come Ancione penso che sia un lusso per l’Eccellenza, come anche Munafò a centrocampo. In difesa abbiamo una coppia di sicuro affidamento, credo che ci siano tanti juniores di prospettiva”.

Commenta su Facebook

commenti