Sporting Taormina, Marziale: “Vogliamo mettere pressione alle altre”

Rocca-Sporting TaorminaMarco Marziale nella morsa del Rocca

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Lo Sporting Taormina a Nicosia ha superato per 2-0 il Catania San Pio X ed è riuscito così a mettere pressione alle dirette concorrenti. I ragazzi di Marco Coppa hanno dato seguito ai pareggi contro Sicula Leonzio e Igea Virtus e con i 3 punti si avvicinano sensibilmente alla vetta, rimanendo spettatori interessati degli scontri diretti tra Igea Virtus ed Acireale e tra Sicula Leonzio e Palazzolo.

La gara persa per 3-0 a Rocca di Caprileone. Concitazione nell'area dello Sporting sulla battuta di un angolo.

La gara persa per 3-0 a Rocca di Caprileone. Concitazione nell’area dello Sporting sulla battuta di un angolo.

Il giro di boa è appena avvenuto, di partite da giocare ce ne sono tante, ma con il passare delle giornate i punti pesano sempre di più. La sfida con gli etnei Marco Marziale l’ha seguita dalla tribuna per scontare il turno di squalifica: “Diamo un segnale importante a noi stessi ma soprattutto alle nostre dirette concorrenti. Lo Sporting Taormina è da inizio stagione che è lassù, si sta rivelando un osso duro per tutti. Dobbiamo approfittare degli scontri diretti, dobbiamo puntare in alto. Non abbiamo nulla da invidiare a squadre più attrezzate, dobbiamo continuare ad inanellare risultati positivi in attesa di qualche passo falso di chi ci sta davanti”.

Lo Sporting Taormina festeggia un gol

Lo Sporting Taormina festeggia un gol

A ripensare alla gara contro l’Igea c’è però ancora un po’ d’amarezza: “Credo che meritassimo il successo, è un vero peccato anche se loro hanno dimostrato di essere veramente una grande squadra – ha aggiunto – però c’è il rammarico, perché un successo sarebbe stato importante per la classifica e per il futuro del torneo”.

Senza nulla togliere agli scontri diretti le partite da non sbagliare sono proprio quelle solo apparentemente più agevoli: “Le sfide contro Sicula Leonzio e Igea sono importanti per l’autostima e per dare un segnale a noi stessi e al campionato. Inanellare due pareggi contro due big del torneo è sicuramente positivo. Ma il campionato si gioca altrove, alla fine i punti che alla fine faranno la differenza sono quelli che si raccoglieranno in sfide come quelle di oggi”.

Commenta su Facebook

commenti