I soci messinesi lasciano l’Acireale. Il presidente Drago li attacca

Gugliotta e MicaliGugliotta e Micali

Il Presidente dell’Acireale Vincenzo Drago ha reso noto il comunicato stampa divulgato dagli ormai ex soci messinesi. “Prendo atto delle dimissioni di tutti i soci di quel gruppo”, ha aggiunto, “precisando tuttavia che a non rispettare l’accordo di lunedì sera è stato proprio il gruppo di Messina che, non intendendo far fronte agli impegni economici promessi, ha deciso di tirarsi indietro. Il Presidente resta sereno e concentrato sugli obbiettivi inizialmente promessi. Il silenzio stampa viene a questo punto rimosso”, ha concluso.

Gualdi

L’Acireale festeggia il successo conquistato a Messina al “Franco Scoglio”

Questa la nota stampa diramata invece dai soci messinesi:
“Il gruppo facente parte e accompagnato dal Dott. Pietro Gugliotta prende atto che il gruppo guidato dall’Avv. Vincenzo Drago intende condurre autonomamente la gestione del sodalizio A.S.D. Acireale e, pertanto, nel rispettare dignitosamente la volontà espressa, fa un passo indietro nel proseguire comunemente nella gestione associativa. Precisa che questo gruppo, pur mantenendo l’impegno decisivo compiuto l’estate scorsa nell’accollarsi il costo della fideiussione e parte dell’iscrizione al campionato di serie D, oltre ad alcune anticipazioni effettuate nel corso della presente stagione sportiva, si vede obbligato a farsi da parte per il disatteso accordo sottoscritto lunedì sera u.s. durante l’incontro avvenuto alla presenza del Sindaco Barbagallo. Il chiaro segnale di voler proseguire in assoluta autonomia questo gruppo lo rispetta nei confronti del massimo dirigente a cui vanno i migliori auguri insieme a tutto il suo staff e calciatori. Firmato da Manganaro Carmelo, Salvatore Raimondo, Micali Antonino, Gugliotta Pietro, Cannavò Gianluca, Oliveri Pietro”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti