Siac sempre più senza ostacoli. Pro Mende travolta 7-2

La Siac capolista

La Siac di mister Cento allunga la sua striscia di vittorie, battendo 7-2 in trasferta la Pro Mende. La partita si gioca sul filo del nervosismo e a metà primo tempo viene infatti interrotta, per poi riprendere con due protagonisti in meno. Nella ripresa, senza pubblico, in un clima surreale, la Siac porta a casa la quindicesima affermazione in quindici partite giocate e conferma il suo primato.

Nino Boccaccio

Nino Boccaccio della Siac

In maglia amaranto scendono in campo Passeri tra i pali, De Salvo, Barbera, Grasso e Boccaccio come giocatori di movimento. I padroni di casa in maglia bianca. La Siac, dopo mesi di assenza, ritrova finalmente Boccaccio che, trascorsi pochi minuti, scaraventa un missile imprendibile per il bravo portiere della Pro Mende ed è subito 1-0. Grasso e compagni continuano a macinare gioco e trovano il raddoppio con Barbera. Pochi attimi dopo ecco lo spiacevole episodio: accenni di rissa in campo e l’arbitro decide di sospendere la gara, facendola riprendere dopo aver comminato due espulsioni. Prima dell’inizio del secondo tempo i carabinieri, che accorrono al palazzetto dopo essere venuti a conoscenza dei fatti, fanno sgomberare la tribuna. Il secondo tempo viene giocato senza nessuno sugli spalti.

Ad inizio ripresa, sulla battuta, il solito Boccaccio, direttamente da centrocampo, indirizza sotto l’incrocio: 3-0. Gli amaranto arrotondano poi con D’Emilio, Barbera e Urso per il momentaneo 0-6. I padroni di casa cercano di reagire, siglando due gol in rapida successione, ma a chiudere definitivamente i conti è Cento, per il 2-7. La Siac non si ferma e vola spedita verso la meritata vittoria del campionato. Sabato, al PalaRescifina, sarà di scena il San Filippo del Mela. Appuntamento alle ore 16.

Commenta su Facebook

commenti