Si va verso una B Nazionale con due gironi da 20 squadre e le siciliane al Nord

Orlandina BasketL'Orlandina schierata prima del via (foto Michela Masitto)

La news letter Mondo a Spicchi ha provato a fare maggiore chiarezza in merito all’evoluzione della composizione dei nuovi organici dei campionati per la stagione 2024/25. Non trovano riscontri concreti i rumors che vogliono la rinuncia di una squadra di Serie A2, forfait che avrebbe permesso a Roseto di effettuare domanda di ripescaggio per partecipare al secondo campionato nazionale. Con la promozione della Virtus Ragusa resta soltanto una partecipante da stabilire per il campionato di B Nazionale che uscirà dallo spareggio tra Fidenza e Cecina.

Orlandina Basket

Vittorio Moltrasio cerca di frenare Sorrentino in Ragusa-Orlandina

Tra le 42 aventi diritto sono annunciati due forfait, da parte di Orzinuovi (titolo in esubero dopo l’unione con Treviglio) e Ozzano (che chiederà il riposizionamento in B Interregionale). Potrebbero essere altre tre le rinunce: le situazioni più difficili Bergamo e Chieti. L’obiettivo delle società impegnate nel terzo campionato nazionale sarebbe stato quello di bloccare i ripescaggi e sbloccarli in caso di numero dispari o numero di iscritte inferiore al numero minimo fissato a 36. Nel confronto avuto tra i presidenti è emersa chiaramente la volontà di puntare sul criterio geografico di divisione nord-sud, con le siciliane inserite nel girone Nord.

Trova conferma l’ipotesi iniziale di inserire le toscane al Nord e le romagnole al Sud. Quattro società sarebbero particolarmente interessate a chiedere il ripescaggio: Salerno, dove viaggia spedita l’operazione che stanno curando i due sodalizi cittadini, Loreto Pesaro, sconfitta da Ragusa in finale, Caserta e Ferrara. Da quello che trapela è forte l’ipotesi che tre vengano ripescate per disputare due gironi da 20 il prossimo campionato. Ci si chiede però se un campionato che potrebbe avere fino a 12 turni infrasettimanali possa essere davvero sostenibile.

Orlandina Basket

L’Orlandina torna in una categoria nazionale (foto Carmen Spina)

Per quel che riguarda la B Interregionale la geografia potrebbe essere completamente cambiata. Lucera ha annunciato il suo addio all’attività, Piadena ha unito le forze con Casalmaggiore, Pisaurum è pronta a chiedere il riposizionamento in C al pari di Ancona e tante altre. Al Sud i due sodalizi più interessati al ripescaggio sarebbero la nuova ed emergente Virtus Matera e la Pallacanestro Cercola, sconfitta in finale della C campana. Ogni anno, riforma dopo riforma, ci si augura che queste situazioni possano diminuire. Situazioni che incidono sulla programmazione della prossima annata sportiva.