Si è conclusa la rassegna “Qui è estate” del Teatro dei 3 Mestieri

Cala il sipario sulla rassegna “Qui è estate” organizzata dal Teatro dei 3 Mestieri di Messina, che ha visto la rappresentazione di 9 spettacoli di prosa, cabaret e teatro – danza.

La locandina delle attività organizzate dal Teatro dei 3 Mestieri

Il direttore artistico del Teatro dei 3 Mestieri, Stefano Cutrupi, è soddisfatto: “Il nostro bilancio è positivo, e abbiamo anche registrato una buona risposta da parte del pubblico. Lo scopo di questa rassegna è stato quello di valorizzare gli artisti locali e non solo, portando in scena sempre spettacoli di livello e garantendo sempre una qualità professionale”. Angelo Di Mattia, direttore amministrativo, ha aggiunto: “Abbiamo preferito non chiudere la struttura e realizzare questa rassegna estiva, per dare visibilità e movimento alla zona sud. Stiamo lavorando per nuove collaborazioni allo scopo di dare un’offerta sempre più varia e arricchire i laboratori diurni di teatro, danza, canto e strumenti musicali. Sarà, inoltre, realizzata una stagione di teatro ragazzi”. Il Teatro dei 3 Mestieri, infatti, ha recentemente realizzato un accordo con il Centro Helen Doron per realizzare anche un laboratorio teatrale in inglese per bambini dai 6 ai 12 anni. Per la stagione teatrale invece, che inizierà il 27 ottobre, sono previste in cartellone collaborazioni con importanti autori e registi locali, fra i quali Roberto Bonaventura e Tino Caspanello. La novità di quest’anno, è che ci sarà un atteso workshop per attori e allievi attori con l’attrice e regista argentina Marcela Serli che porterà anche in scena lo spettacolo “Me ne vado”, vincitore del Premio “Emergenze 2009” e primo “I racconti dell’isola” Isolacasateatro. Nei prossimi giorni il Teatro dei 3 Mestieri comunicherà ufficialmente il cartellone 2017/2018 della stagione teatrale con una conferenza stampa che anticiperà anche l’inizio della campagna abbonamenti.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti