Serie D – Un generoso Due Torri riacciuffa nel finale il Noto

Riccardo Ancione con la divisa del Due Torri

Una battaglia intensa per tutti i novanta minuti con numerose emozioni tra gol, legni ed episodi ora per l’una ed ora per l’altra formazione in campo per il quinto turno di ritorno del Girone I di Serie D al “Vasi” che opponeva il Due Torri al Noto.

Per i biancorossi di Piraino una prova tutta cuore, a dispetto di tante assenze e con un pareggio per 2-2 riacciuffato in extremis, ma anche tanta delusione per non esser riuscita ad imporsi su un avversario apparentemente lontano dalle zone calde della bassa classifica.

esultanza Riccardo Ancione

esultanza Riccardo Ancione

Per di più per l’undici di mister Antonio Alacqua c’è da scacciare lo spettro di una ultima vittoria oramai lontana oltre tre mesi, e l’esigenza di dover cogliere punti preziosi in chiave classifica, ora sono 20, necessariamente lontano da casa.

Come all’andata finisce 2-2, ma allora il Noto di mister Betta era ben altra formazione ed a dirlo erano i nomi ed i numeri espressi da tanti elementi oggi non più in forza al club granata.

La sfida è subito intensa ed all’11’ risuona il primo campanello d’allarme con la conclusione dal limite di D’Angelo che s’infrange sul palo, ed al 15′ arriva il gol ospite con Conti che si conferma specialista dei calci piazzati.

Furente la reazione dei pirainesi che alzano il baricentro della manovra iniziando una serie di attacchi a testa bassa con l’ex ragusano Ferla che si oppone nell’ordine a Gaglio, Fantino e Tchetchoua ed alla mezz’ora l’estremo si esalta per negare il gol al neoacquisto Franzese.

L'undici del Due Torri

L’undici del Due Torri

La ripresa si apre con il tenace Gaglio che subito prova a riequilibrare il risultato e poi conquista un rigore che è trasformato da Lo Nigro per il provvisorio 1-1. Il Due Torri prosegue nel suo forcing alla ricerca del raddoppio, ma paradossalmente è ancora il Noto a trovare il gol del nuovo vantaggio quando sugli sviluppi di un corner, Cassese controlla una palla vagante e l’indirizza alle spalle dell’estremo D’Agati (oggi in campo per Di Dio).

Il Due Torri, accusato il contraccolpo, prova a risollevarsi, ma la fortuna non sembra assisterlo negli episodi: Gaglio su punizione fa gridare al gol, il romeno Bica Badan colleziona il secondo giallo e lascia i suoi in dieci, e poi il “cavallo di ritornoRaveduto centra il palo quando sul cronometro resta da giocarsi una mezz’ora abbondante di gioco.

Il Due Torri si riversa in attacco in lungo assedio in cui si contano un gol annullato per fuorigioco a Raveduto, ed occasioni per Gaglio e il neoentrato Riccardo Ancione. Sulle battute finali della sfida è lo stesso attaccante messinese a trovare il tempo per la deviazione di testa che supera Ferla per il 2-2.

All’ultimo assalto però una distrazione potrebbe costare cara a Librizzi e compagni, ma su Mele è decisivo e reattivo D’Agati ad opporsi negando un gol che sarebbe suonato come una dolorosa beffa per i biancorossi pirainesi.

Tabellino:

Due Torri-Noto 2-2

Marcatori: 12′ Conti, 48’ Lo Nigro (DT) rig., 57’ Cassese, 87’ Ancione (DT);

DUE TORRI: D’Agati, Tchetchoua, Fantino, Lo Nigro, Toscano (19′ st Calafiore), Librizzi, Bica Badan, Scolaro (1′ st Raveduto), Franzese, Butera (22’ st Ancione), Gaglio. A disp.: Spanò, Zappalà, Duro, Traviglia, Venuti, Scaffidi. All.: Alacqua.

NOTO: Ferla, Cassese, Pasqualicchio, Kone, Montalto, Oliveri, Ciccone, Conti, Manfrellotti (44′ st Mele sv)., Mandarano (26’ st De Souza), D’Angelo. A disp.: Scaffia, Sako, Esposito, Intelisano, corsino, Gennarini, Scambato. All.: Betta.

ARBITRO: Lombardo di Sesto S.Giovanni;

Note – Spettatori 500 circa. Espulso Bica Badan (DT) al 61′ per doppia ammonizione. Ammoniti Librizzi (D),Gaglio (D), Kone (N). Angoli 8-4. Rec.: 3′ pt; 4′ st.;

 

Commenta su Facebook

commenti