Serie D – Il Due Torri chiude l’andata con un pari interno con il Pomigliano

Una formazione del Due Torri

Si chiude con un pareggio a reti bianche il girone d’andata del Due Torri che al “Vasi” non riesce a superare il Pomigliano che per circa un’ora di gioco gioca in inferiorità numerica.

Un punto quello conquistato dalla formazione di mister Antonio Alacqua utile a muovere la classifica,  al giro di boa con 19 punti, ma che inevitabilmente alimenta i rimpianti, anche perché da inizio novembre – sfida con il Comprensorio Montalto – sfugge l’appuntamento con la vittoria.

Capitan Librizzi

Capitan Librizzi

Padroni di casa con il consueto 4-3-3, seppur privi di Alizzi e Tricamo e con Ancione che parte dalla panchina, e davanti un tridente atipico con Butera, Gaglio e Venuti. Rispondono i campani di mister Biagio Seno con un 4-3-1-2 in cui fulcro nevralgico del gioco è il trequartista Suriano.

Al 5′ punizione dal limite di Gaglio, ribattuta dalla barriera e pronta conclusione di Lo Nigro che impegna centralmente il portiere ospite Caliendo. Al 10′ ghiotta occasione al centro area per capitan Varriale, ma il difensore pescato con un piazzato da destra, clamorosamente indisturbato cicca la conclusione al volo dall’altezza del dischetto con il pallone che debolmente si spegne tra le braccia di Di Dio.

La sfida è un susseguirsi di scontri fisici con i giocatori che non tirano indietro né gambe né teste ed al 17′ il mediano ospite Oretti tenta anche di ingannare l’arbitro con una caduta in area, simulazione sanzionata con il cartellino giallo. Al 23′ spunto di Saggio sull’out destro con cross dal fondo per la testa di Venuti che si perde sul fondo.

Appena un minuto dopo arriva una potenziale “svolta” alla sfida, Oretti salta fuori tempo scontrandosi di testa con Bica Badan. Il giocatore campano ha la peggio sia sul piano fisico venendo trasportato via in barella, ma anche sul piano disciplinare con il direttore di gara Cataldo di Bergamo che gli sventola il secondo giallo e in sequenza il rosso.

Il romeno Bica Badan

Il romeno Bica Badan

Alla mezz’ora il tecnico Seno ridisegna i suoi inserendo in mediana Pontillo per Romano, e poco dopo anche il Due Torri è costretto ad operare il primo cambio quando Saggio accusa un probabile stiramento e viene inserito Guido che ne rileva i compiti in campo.

Il nervosismo crescente si conferma poco dopo quando a terra rimane Zappalà: il difensore è colpito al naso da cui sanguina da un gomito alto di Esposito che sfugge all’arbitro. In termini di occasioni create è però il Pomigliano a farsi notare prima con una punizione dal limite di Suriano che sorvola di poco la traversa, e poi al 40′ con un diagonale da posizione defilata di Esposito con un lungo brivido che attraversa la schiena di Di Dio e compagni.

I pericoli scuotono il Due Torri che ritrova incisività in avanti: cross pericoloso da sinistra di Venuti, respinta corta del portiere su cui si fionda Butera, contatto dubbio, con i locali che reclamano per un possibile rigore; poi Gaglio calcia fuori di poco su invito di Lo Nigro, e infine ancora una manciata di centimetri separano Bica Badan dalla rete su una conclusione di giro dal limite.

In avvio di ripresa l’intensità del match cresce con occasioni da entrambi le parti. Il Due Torri sfiora il vantaggio sugli sviluppi di un corner di Guido sono ben due gli atleti biancorossi a fallire la deviazione e successivamente con una girata acrobatica di Gaglio su cross dal fondo di Scolaro. Nel mezzo se possibile è il Pomigliano a rendersi ancor più pericoloso con una punizione dal limite di Varriale fuori di pochi centimetri, e poi con Esposito che controlla al volo al limite, eludendo un avversario, e lasciando partire una sassata su cui si oppone in volo uno strepitoso Di Dio che devia lateralmente.

L'undici del Due Torri

L’undici del Due Torri

Capitan Guido ci prova con un diagonale dal limite di poco fuori prima della girandola di cambi con Ancione e Calafiore in campo per alzare il fronte d’attacco dei padroni di casa. Tuttavia è Suriano (32′ st) con abilità ad eludere gli avversari e concludere con un diagonale velenoso sul primo palo su cui Di Dio risponde presente e Librizzi allontana. Il Pomigliano perde incisività e il tiro di alleggerimento da oltre trenta metri del centrale Candrina sembra l’ammissione che il pari sia un risultato apprezzato per gli ospiti.

All’86’, però, Ancione riesce a sgusciare tra le maglie difensive dei centrali e presentarsi al cospetto di Caliendo che riesce a contrarre la conclusione che si perde di poco sopra la traversa. Epilogo finale con assedio sugli sviluppi di un corner, confusione dominante che induce al triplice fischio.

Le due squadre si dividono così salomonicamente la posta e pensano ad un girone di ritorno su cui peseranno tantissimo le non chiare situazioni che concernano la salute economica di alcune società che rischiano di falsare la regolarità del torneo.

Tabellino:
Due Torri – Pomigliano 0-0
Due Torri (4-3-3): Di Dio; Saggio (35’ pt Guido), Zappalà, Librizzi, Fantino [95]; Bica Badan (18’ st Ancione), Lo Nigro (22’ st Calafiore [95]), Scolaro [94]; Butera [94], Gaglio [93] Venuti. A disp.: D’Agati [94], Tchetchtoua [94], Duro [94], Traviglia [94] , Scaffidi [96], Treppiedi [94]. All. Antonio Alacqua.
Pomigliano (4-3-1-2): Caliendo [95]; Di Finizio [93], Candrina, Varriale, Festa [94]; Caiazzo [94] (36’ st Parentato), Oretti, De Rosa; Suriano; G. Esposito, Romano [93] (30’ pt Pontillo). A disp.: DiCostanzo [94], Napolitano [95], Cantone [95], Pesce [93] , Eliani [95], Panico, Iudice. All. Biagio Seno.
Arbitro: Cosimo Cataldo di Bergamo; Assistenti: Fabio Bontempo di Caltanissetta e Alfio Conti di Acireale.
Note: Spettatori 500 circa. Espulso: Oretti (P) per doppia ammonizione al 24′ pt, in occasione di uno scontro di gioco lasciando il campo in barella; Ammoniti: Oretti, Suriano, De Rosa, Esposito (P), Gaglio, Calafiore (DT); Angoli: 6-1 per il Due Torri. Recuperi: 3′ pt; 4′ st.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti