La scuola calcio Messana saluta la Juve e si affilia all’Acr Messina

Il brindisi finale: da sinistra Rosario Sorrenti, Roberto Buttò, Pasquale Pastura, Giovanni Tavilla, Giovanni Munagò, Lorenzo Arrigo e Alessandra Chirico (scatto di R.S.)

Per la stagione 2014/15 la scuola calcio Messana sarà affiliata all’Acr Messina, non avendo voluto rinnovare il connubio con la “Juventus Academy” dopo un triennio di fila. Il “matrimonio” giovanile con la maggiore espressione calcistica cittadina è stato celebrato nel tardo pomeriggio, presso il centro sportivo “Il Limoneto” di Galati Marina, con tanto di discorsi e rinfresco conclusivo. Presente in rappresentanza dell’Acr Roberto Buttò, responsabile del settore giovanile, mentre Vincenzo Lo Monaco è stato trattenuto a Catania da importanti impegni contrattuali. “La collaborazione con la Messana – spiega Buttò – è l’ennesimo segnale del rapporto che vogliamo creare con le società dell’hinterland, espandendoci nel territorio. Noi come Acr siamo in crescita a livello giovanile, come dimostrato anche dalla nostra recente partecipazione alle finali nazionali Allievi. Basti pensare che ci hanno telefonato persino famiglie di Matera, Vercelli e Foggia, intenzionate ad affidarci i loro figli. Ribadiamo la nostra volontà di costruire un nostro centro sportivo, non appena l’amministrazione comunale darà risposta ai nostri progetti, al fine di creare una sorta di “Casa Messina. Quanto prima, ad ogni modo, convocheremo le nostre società affiliate ad un’apposita conferenza“.

 

Roberto Buttò dell'Acr Messina (scatto di R.S.)

Roberto Buttò dell’Acr Messina (scatto di R.S.)

I motivi di quest’affiliazione con l’Acr Messina li ha illustrati Giovanni Tavilla, responsabile della scuola calcio della Messana: “Poichè il Messina è tornato tra i professionisti, ci è sembrato giusto avvicinarci alla nostra principale realtà calcistica cittadina. Ma anche l’Acr ha aderito con entusiasmo, noi portiamo loro in dote una scuola calcio di circa 80 bambini distribuiti sui tre impianti sintetici di Serri, Casa Pia e Galati Marina, ai quali se ne aggiungerà un altro sulla riviera nor“.

Cosa vi ha spinti ad interrompere il rapporto con la Juve?

E’ stata una scelta di bilancio economico – replica Tavilla -. Ogni anno l’affiliazione con la società bianconera ci è costato tra i seimila e settemila euro, che moltiplicati per tre anni fanno qualcosa come circa 20 mila Euro. Di contro invece quella con l’Acr Messina sarà assolutamente gratuita, con la fornitura dei relativi kit. Per la verità già la scorsa stagione avremmo voluto interrompere il rapporto con la Juve, ma si è preferito proseguire per una questione d’immagine. Se l’interruzione dell’affiliazione con la Juve potrà avere contraccolpi negativi? Non credo proprio, dal momento che la stragrande maggioranza dei bimbi e delle rispettive famiglie hanno già rinnovato la loro adesione. Per loro conta il rapporto professionale e umano con la nostra scuola calcio, non certo il marchio di un grande club come la Juventus“.

Come stanno andando i primi passi con la Messana dopo l’esperienza Riviera?

Benissimo, possiamo contare su ben 15 dirigenti con relativo beneficio economico, organizzativo e logistico. Al Riviera, invece, senza nulla togliere al presidente Massimo De Domenico cui rimarrò sempre grato e legatissimo, c’erano non più di quattro persone in società“.

La scuola calcio Messana, la cui attività per il 2014/15 partirà tra il 10 e il 25 settembre, intende rafforzare la propria struttura tecnica: a Giovanni Tavilla (responsabile), e agli istruttori Alessandra Chirico, Piero Minutoli e Gabriele Patti, si aggiungeranno diversi laureandi in Scienze Motorie. Frattanto, tra il 3 e il 6 luglio, verrà conclusa la stagione 2013/14 partecipando a un torneo internazionale giovanile in quel di Scalea (Cosenza).

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com