Sciotto: “Vorremmo partire bene e coinvolgere Messina. In arrivo un difensore”

Sciotto, Pitino e AuteriIl presidente Sciotto, il ds Pitino e il tecnico Auteri

Il Messina si avvicina ai primi impegni ufficiali. Prima del giorno di riposo, sabato presso la Cittadella Universitaria dell’Annunziata è andato in scena il sesto test estivo contro il Sant’Agata, al via del prossimo torneo di D, superato con un poker di reti.

Curiale

Curiale saluta il portiere del Sant’Agata

A seguire l’ultimo allenamento congiunto a bordo campo anche il presidente Pietro Sciotto: “Stiamo completando la rosa. Nei prossimi giorni il direttore sportivo chiuderà l’accordo con un difensore. Chi non rientra nei programmi e non è stato impiegato negli ultimi test invece dovrebbe andare via. La società non può che avallare le decisioni dello staff tecnico”. 

Dopo il contributo arrivato con il crowdfunding va verso la conclusione anche la campagna abbonamenti, riproposta dopo gli anni del Covid, che anche nella stagione della promozione hanno tenuto il pubblico forzatamente lontano dagli stadi: “Confido in un’accelerazione finale. Siamo arrivati vicini a quota 800, speriamo di raggiungere almeno i numeri di tre anni fa, quando in D abbiamo chiuso a quota mille”. 

Messina

Il Messina celebra una rete

Sciotto spera soprattutto di aprire con prestazioni convincenti il campionato il cui via è slittato al 4 settembre, in attesa delle pronunce sui ricorsi di Campobasso e Teramo: “Nei miei cinque anni di gestione siamo sempre partiti piano, crescendo poi sensibilmente alla distanza. Quest’anno speriamo invece di partire forte e coinvolgere poi maggiormente la città grazie ai risultati”. 

C’è attesa ovviamente per le ultime due settimane di mercato, in entrata e in uscita. I prossimi giorni chiariranno definitivamente il destino di Celic, Gonçalves e Simonetti, che sembrano ormai separati in casa. Fin qui il Messina ha ingaggiato quattro over, tra i quali si sta mettendo in luce il centrocampista catanese Roberto Marino, 23enne che d’altronde vanta già 150 apparizioni tra i professionisti.

Versienti

Versienti a tu per tu con il portiere

Grillo e l’esperto Curiale (oltre 400 gare disputate e 120 reti in carriera) hanno grande voglia di rivalsa dopo l’annata di Vibo mentre Versienti spera di sfruttare la grande opportunità rappresentata da Messina dopo sette campionati tra i Dilettanti e la prima esperienza in C a Taranto. Konate, che sta sorprendendo nell’inedito ruolo di esterno, guida la truppa di riconfermati affamati di riscatto.

Il portiere Riccardo Daga, che ha mostrato subito confortanti segnali contro l’Igea Virtus, ha portato invece a nove il numero degli under tesserati in estate, compresi i rientranti Trasciani e Angileri. Gli ultimi movimenti dovrebbero quindi interessare esclusivamente il comparto over, per dare peso e malizia a un gruppo giovane, che nelle intenzioni del direttore sportivo Marcello Pitino e del tecnico Gaetano Auteri è assolutamente futuribile.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.