Scatta la Tirreno Adriatico: è una sfilata di big. Nibali cerca il primo acuto

Vincenzo NibaliVincenzo Nibali in azione (foto Getty Images)

Prenderà il via Lido di Camaiore la 56esima edizione della Tirreno Adriatico. Sette le tappe in programma con arrivo finale a San Benedetto del Tronto il 17 marzo. Saranno 1109 i chilometri totali da percorrere. Al via ci sarà anche Vincenzo Nibali, voglioso di ben figurare e perché no di conseguire il terzo successo dopo quelli conquistati nel 2012 e nel 2013. Per il ciclista peloritano sarà la terza gara a tappe della stagione dopo l’Etoile de Besseges e l’Uae Tour disputate nel mese di febbraio.

Vincenzo Nibali

Il podio conclusivo della Tirreno-Adriatico del 2013

In entrambe le occasioni il portacolori della Trek Segafredo è sembrato essere ancora alla ricerca della migliore condizione, lontano dal poter competere con coloro che sono per adesso molto più in condizione. L’ultima gara disputata a Larciano però ha messo in luce un crescendo di forma e alla Tirreno Adriatico potremmo assistere a un Nibali dalle rinnovate energie. Il parco partenti è di prim’ordine con tanti possibili pretendenti alla vittoria finale a iniziare dal vincitore della passata stagione, il britannico Simon Yates.

A lottare per la generale ci saranno lo spagnolo Mikel Landa, i colombiani Egan Bernal e Nairo Quintana, i francesi Thibaut Pinot e Roman Bardet e l’ultimo vincitore del Tour de France, lo sloveno Tadey Pogacar. Serrata la lotta anche per i successi parziali: spicca la presenza del vincitore della recente Strade Bianche, l’olandese Mathieu van der Poel. Al via, tra gli altri, anche il campione del mondo Julian Alaphilippe, Peter Sagan e Wout Van Aert. Una edizione 2021 grandi numeri per la “corsa dei Due Mari”.

The following two tabs change content below.
Giuseppe Girolamo

Giuseppe Girolamo

Giornalista sportivo, iscritto all'OdG della Sicilia. Appassionato di ciclismo!

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva