Sant’Agata, spareggio salvezza con il Troina. Giampà: “Evitare la frenesia”

Sant'AgataGiampà osserva Tripicchio da bordo campo

Dopo la sosta forzata imposta dalla quarantena del Dattilo, il Sant’Agata torna in campo in un altro spareggio salvezza. A presentare la delicata sfida è il tecnico Mimmo Giampà: “Rispetto al Troina, che è sceso in campo domenica, noi abbiamo avuto tre giorni in più per preparare la partita. La condizione fisica del gruppo è buona ma il campionato è caratterizzato da tante pause e richiede la massima concentrazione. Ci dobbiamo adeguare a tutte queste situazioni. La squadra ha bisogno di tornare alla vittoria, dando tutto in campo e giocando senza frenesie, con serenità. È uno scontro diretto, per cui voglio vedere la stessa consapevolezza che mettiamo solitamente contro le prime della classe”. 

Sant'Agata

Caruso prova a sfondare contro il San Luca

Necessaria una reazione anche a livello di personalità, dopo i recenti passi falsi con Fc e soprattutto Paternò, che hanno complicato i piani salvezza: “Abbiamo buone qualità tecniche a nostra disposizione, per cui se i miei ragazzi vogliono provare ad imporsi in futuro anche in categorie superiori, dobbiamo compiere un salto qualitativo a livello mentale altrimenti questo non avverrà. A Troina all’andata abbiamo giocato molto bene per due quarti di gara, prima di un calo accusato nel finale. Dovremo ripeterci”. 

Cinismo in fase di finalizzazione e generosità nella ricetta indicata dall’ex centrocampista calabrese: “Servirà maggiore cinismo quando finalizziamo a rete perché costruiamo tanto, anche a livello aereo, e sappiamo calciare bene le punizioni ma concretizziamo ancora poco. È normale che dobbiamo migliorare la condizione fisica dopo lo stop e la gara col San Luca, l’unica giocata dopo la ripresa. Servirà un’ottima prestazione se vogliamo vincere. Dobbiamo uscire dal campo stremati, dare tutto e raccogliere quello che meriteremmo. Il Troina vuole sempre giocare col 4-3-3, hanno gente forte davanti ma dobbiamo essere noi a comandare i ritmi della gara”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva