Sant’Agata, tra i pali c’è Vincenzo Scurria. Scaffidi il vice Ferrara

RoccaScurria ha compiuto una parata capolavoro sulla nuova punizione di Conti

Il Sant’Agata riporta a casa un altro santagatese. Vincenzo Scurria, portiere classe 1998, ha lasciato il Rocca di Caprileone per tornare nella sua città. Cresciuto nella Free Time di Capo D’Orlando, il giovane estremo difensore ha disputato lo scorso campionato di Eccellenza giocandosi il posto con Simone Scardino e collezionando un buon numero di presenze. Ha vestito la maglia biancazzurra scelto proprio da Pasquale Ferrara, allenatore che ritrova nella sua nuova squadra ed è stato allenato dal preparatore dei portiere Peppe Scaffidi.
E, a proposito di Scaffidi, sarà lui il vice-Ferrara. Si ricompone così la coppia creata al Rocca lo scorso anno, grazie all’ingaggio da parte del Sant’Agata del preparatore dei portieri ex Orlandina e Tiger Brolo.

Giuseppe Scaffidi nella scorsa stagione al Rocca

Giuseppe Scaffidi è il nuovo preparatore dei portieri del Sant’Agata

Intanto, il capitolo portieri potrebbe non essere del tutto definito. In uscita ci sarebbero sia Simone Carbonetto che Marco Caserta, portieri della scorsa stagione. Caserta, in particolare, avrebbe parlato con più di una società interessata a lui. Il Sant’Agata, quindi, potrebbe scegliere a breve un nuovo portiere da affidare alla compagnia di Scurria ed agli allenamenti di Scaffidi

Commenta su Facebook

commenti