Santa Teresa di Riva, al Teatro Val D’Agrò in scena “Inferno – Suite per Dante”

DanteUna scena di "Inferno - Suite per Dante"

Il Nuovo Teatro Val D’Agrò di Santa Teresa di Riva, in provincia di Messina, ospita lo spettacolo “Inferno – Suite per Dante” del regista Giovanni Anfuso, con in scena gli attori Liliana Randi, Davide Sbrogiò e Angelo D’Agosta. L’evento è organizzato dalla Compagnia Sikilia e dal Nuovo Teatro Val D’Agrò che fanno parte della Rete Latitudini. Appuntamento fissato per le ore 18:30 di domenica. Le musiche sono di Nello Toscano, i costumi di Riccardo Cappello.

Dante

Giovanni Anfuso cura la regia di “Inferno – Suite per Dante”

Soddisfatta la direttrice artistica del teatro Cettina Sciacca: “Sono molto orgogliosa di portare a Santa Teresa ‘Inferno- Suite per Dante’, che si può definire come la la versione ‘da camera’ dello spettacolo – evento divenuto ormai appuntamento attesissimo dell’estate siciliana, record d’incassi per tre edizioni consecutive. Questo allestimento, conserva gli elementi poetici, suggestivi ed emozionali, che tanto successo hanno attribuito a tutte le edizioni”. 

Questa nuova formula ha confermato il successo finora ottenuto, perché si avvale sempre della firma di Giovanni Anfuso, che ne cura l’adattamento e la regia, e degli interpreti più apprezzati delle scorse edizioni: Liliana Randi, Davide Sbrogiò e Angelo D’Agosta. Lo spettacolo vuole essere un viaggio, che il pubblico compirà, guidato dalle parole del Sommo Poeta, attraverso nove canti.

Dante

L’Inferno di Dante rivive in uno spettacolo

Un’operazione totalizzante, che abbraccia testo, luoghi e drammaturgia tout court, per consegnare al pubblico non solo un mero spettacolo, ma un’esperienza di viaggio, amalgama di strutture poetiche e teatrali, un valido aiuto per indicare, ancora una volta, “le stelle” della cultura, alla quale bisogna tendere per dare vita vera all’umanità. Insieme a Dante e Virgilio, si incontreranno Caronte, gli ignavi, Paolo e Francesca, il messo dal Cielo, Ulisse, il Conte Ugolino e Lucifero stesso. Si visiterà la città di Dite e i dannati che la abitano.

The following two tabs change content below.