Il 10 agosto la Notte Bianca di San Nicola. Tanti appuntamenti a Ganzirri

GanzirriLo scenario dei laghi di Ganzirri

Si è svolta a Palazzo Zanca la conferenza stampa di presentazione della “Notte Bianca di San Nicola” in programma sabato 10 agosto, dalle ore 18 all’01.30 nel villaggio di Ganzirri, a Messina. L’iniziativa è stata illustrata alla stampa da Don Antonello Angemi, Parroco della Chiesa San Nicola di Bari, e dai delegati della Parrocchia Luca Robert, Angela Costa e Mariella Messina, che hanno ringraziato per il supporto l’amministrazione comunale, il Presidente della VI circoscrizione Maurizio Mangraviti, la Protezione Civile, i volontari e tutte le associazioni che in svariato modo hanno dato il loro contribuito per l’organizzazione dell’evento.

“La Notte Bianca di San Nicola – ha affermato il parroco – è un evento che coinvolge tutta la comunità che si mette in gioco per rendere più significativo l’evento”. Dopo il successo dello scorso anno, la Notte Bianca ritorna quindi per la sua seconda edizione, con un programma ricchissimo che coinvolge oltre 500 “attori sociali” e 40 associazioni.

La locandina dei festeggiamenti per San Nicola

La locandina dei festeggiamenti per San Nicola

La manifestazione si inserisce nei festeggiamenti in onore di San Nicola, una festa religiosa molto attesa, patrocinata dal MIBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), dall’Assessorato del Turismo dello Sport e dello Spettacolo Regione Sicilia, dall’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, dalla Città Metropolitana di Messina, dal Comune di Messina e dalla VI Circoscrizione.

Alla conferenza stampa ha preso parte, in rappresentanza dell’amministrazione, anche l’assessore comunale alla Protezione Civile Massimo Minutoli, che ha ringraziato gli organizzatori per aver messo in piedi una iniziativa di tale entità che “serve da volano per l’intera città di Messina”.

Si tratta della festa più importante, dopo la Vara, – ha affermato poi il Presidente della VI Circoscrizionee lo scopo è quello di esaltare il territorio di Ganzirri e rilanciare il turismo in questa zona”.

cassata siciliana

Sarà degustata una cassata siciliana di 150 kg

La manifestazione prenderà il via alle ore 18 del 10 agosto in Piazza Cutugno quando i fedeli e i visitatori potranno godere della magica atmosfera di Ganzirri in festa. Grande spazio è stato dato alla cultura con le varie mostre artistiche e fotografiche, alla musica con esibizioni dal vivo di cantanti e bande musicali.

La serata verrà presentata dalla giornalista Letizia Lucca. Alle 20.30 prenderà il via la sagra del pesce spada curata dallo chef Nino La Fauci. Tra le specialità in degustazione ci sarà anche il “pani cunzato” dei fratelli D’Arrigo.

Le degustazioni in programma durante la Notte Bianca

Le degustazioni in programma durante la Notte Bianca

L’evento clou della Notte Bianca sarà il cooking show dei maestri pasticcieri dell’Associazione Duciezio che a partire dalle 21.30 realizzeranno una Cassata siciliana del peso di 150 kg. Il dolce siciliano per eccellenza verrà preparato dal vivo da Lillo Freni, Rosario Zappalà, Soccorso Colosi, Maurizio Messina, Giuseppe Arena, Francesco Arena.

I sei professionisti messinesi comporranno la maxi cassata con tre strati di pan di spagna, la crema di ricotta zuccherata, le gocce di cioccolato. Il dolce verrà rifinito con una colata di zucchero fondente e un bordo di pasta reale al pistacchio e decorato con frutta candita. Seguirà la degustazione.

La locandina della Notte Bianca di San Nicola

La locandina della Notte Bianca di San Nicola

Gli organizzatori della manifestazione mi hanno chiesto di organizzare un cooking show su un dolce della tradizione e abbiamo subito pensato di realizzare una maxi cassata – ha spiegato il maestro gelatiere Giuseppe Arena.

L’Associazione Duciezio, che valorizza il patrimonio storico e culturale della dolceria, pasticceria e gelateria siciliana, – ha affermato il pasticcere Lillo Freni – è stata ben lieta di dare il proprio contributo ad una manifestazione così importante per la città di Messina”.

Alla conferenza stampa ha preso parte anche la giornalista Palmira Mancuso che con Sos Mediterranee e in collaborazione con il Diaconato Valdese, curerà l’iniziativa “Ganzirri a colori” che sarà un momento di aggregazione multiculturale nella quale saranno parte attiva i fratelli siriani arrivati attraverso i corridoi umanitari.

Associazione Duciezio

i maestri pasticcieri dell’Associazione Duciezio

Anche la musica sarà protagonista della Notte Bianca con numerosi momenti di intrattenimento: il concerto degli Evergreen; le esibizioni di Eleonora Tavilla (finalista 2014 e 2015 del festival di Castrocaro) e di Clessidra (finalista di Sanremo giovani 2018) accompagnata dal chitarrista Carlo Butera; i concerti dei gruppi musicali “Sesta Marcia” e “Fenomeno di massa”; le esibizioni della banda musicale “Pietro Mascagni” di Castanea, della Fanfara Bersaglieri dei Peloritani, degli Sbandieratori dell’Associazione Marduk “Città di Rometta”, della scuola di ballo “Meteora 90” del maestro Fabio Guarnera.

Tante le mostre in programma, dalle auto d’epoca di “Fiat Club 500 Messina” alle vespe d’epoca del Vespa Club “Vespisti in libertà”; dall’artigianato alle arti, mestieri e pesca; dalla fotografia all’arte; in programma anche la mostra della Polizia municipale dal titolo “171 anni al servizio di Messina” e quella dell’associazione pescatori Feluche dello Stretto sul tema mare in festa “Feluche per San Nicola”.

Notte Bianca di Ganzirri

Un momento della conferenza stampa di presentazione

Il programma della notte bianca prevede anche la proiezione di un docufilm su Ganzirri, la passeggiata sotto le stelle in bus scoperto nel borgo di Ganzirri e il giro dei due laghi con Marzia a cura della cicloturistica Castanea.
I bambini potranno divertirsi con le attività creative, artistiche ed i gonfiabili.

I festeggiamenti in onore di San Nicola, che hanno preso il via, culmineranno domenica 11 agosto con la solenne processione del simulacro di San Nicola, la celebrazione della Messa e la suggestiva processione notturna in mare quando la statua del Santo verrà sistemata a bordo di una feluca per fare il giro del lago. Decine di barche, tra cui quella della banda musicale, stazioneranno tutt’intorno e devotamente seguiranno la processione, formando un pittoresco corteo tra le luci dei lampioni e le luminarie che si riflettono sull’acqua del lago.

Autori

+ posts