S.Agata, Isgrò e Cicirello regalano un pareggio a Scordia nonostante l’inferiorità numerica

Un undici titolare del Sant'Agata (foto La Marca)Un undici titolare del Sant'Agata (foto La Marca)

Un bel Città S.Agata nonostante un grande cuore non riesce a portare a casa l’intera posta in palio. I ragazzi di mister Formisano si sono dovuti accontentare della divisione della posta in palio, un punto comunque importante conquistato sul campo di una squadra tosta come lo Scordia. Certo un po’ di rammarico c’è perchè se Mincica avesse messo a segno la rete dell’ 1-3 anche se non si può avere la controprova, probabilmente si sarebbe parlato di un successo bianco azzurro. Con i se e con i ma però non si va da nessuna parte, quindi il punto raccolto viene salutato con soddisfazione, anche perché la squadra da 20′ del primo tempo ha giocato con l’uomo in meno causa l’espulsione a nostro avviso troppo affrettata di Isgrò.

Salvatore Mincica in azione (foto La Marca)

Salvatore Mincica in azione (foto La Marca)

Ma cominciamo dall’inizio. Davanti ad una bella cornice di pubblico, di cui almeno trenta santagatesi, al primo affondo i padroni di casa passano. Corre il 4′ quando Elamraoui raccoglie al limite una corta respinta di Russo e con un tiro a mezza altezza batte Inferrera. La gioia locale dura però appena 4 minuti, visto che Isgrò all’8 realizza una rete da stropicciarsi gli occhi. Il S.Agata gioca bene e al 19′ potrebbe passare con Mincica sugli sviluppi di una rimessa laterale, ma la sua girata termina alta. Al 21′ azione da moviola. Isgrò dopo un fallo reiterato, sbraccia un po’, per il direttore di gara, si tratta di reazione, ed espelle il giocatore. Nonostante l’inferiorità numerica è il S.Agata che continua a fare la partita e al 35′ meritatamente passa in vantaggio con Cicirello, autore di una prova maiuscola. Due minuti più tardi fuga ancora di Cicirello che appena in area a seguito di un contatto termina giù il direttore di gara lascia correre. Poco prima del riposo, lo Scordia potrebbe pareggiare con Elamraoui, Inferrera si supera e devia.

Nella ripresa, al 65′ Mincica ha la palla per chiudere virtualmente la partita, ma la sciupa allungandosela troppo e poi rimedia un giallo per simulazione. A questo punto i padroni di casa prendono d’assalto la metà campo santagatese, e al 76′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Provenzano trovano la rete del definitivo 2-2.

IL TABELLINO
Scordia-S.Agata 2-2

Città di Scordia: Valenti, Godino, Tarantino, Provenzano, Rusello, Miraglia (46’Campagna), Nestico’ (46’Desi), Di Marco (60’Santagelo)Gambino, Zumbo, Elamraoui. All. Andrea Pensabene
Città di S.Agata: Inferrera, Russo, Franchina, Privitera (77’Longo), Mazzola, Bontempo F., Presti (70’Fogliani),Calafiore, Cicirello (60’Zingales),Mincica (86’Carrello), Isgrò. All. Massimo Formisano
Arbitro: Sebastiano Galioto (Siracusa)
Assistenti: Elvira Rizzo (Enna) e Alessandro Pirrera (Enna)
Marcatori: 4′ Elamraoui, 8′ Isgrò, 35′ Cicirello, 76′ Provenzano
Note: 21′ Espulso Isgrò. Ammoniti Godino, Zumbo, Inferrera, Russo, Privitera, Mazzola, Fogliani.

Commenta su Facebook

commenti