Russo: “Qualificare gli atleti e formare i tecnici le priorità del Cqt Fipav Messina”

staff tecnico delle selezioni Fipavlo staff delle selezioni territoriali con il presidente Fipav di Messina, Zurro e Russo (responsabile Cqt)

La stagione delle selezioni territoriali muove i primi passi con la presentazione di staff e responsabile del Centro di qualificazione tecnico del Comitato Fipav di Messina. Tra conferme e new entry, ci si appresta ad intraprendere un lungo percorso rivolto a proseguire il progetto di qualificazione iniziato nelle precedenti stagioni.

L’incarico di coordinare il lavoro di tutto il settore tecnico federale come Responsabile Cqt è stato affidato a Giovanni Russo, allenatore di grande professionalità che ben conosce il mondo della pallavolo giovanile per i tanti anni di frequentazione sul campo. “Per me è un ritorno nei quadri organici degli staff federali, visto che sono stato selezionatore della femminile, ma questo ruolo è totalmente diverso perché comporta ancora maggiori responsabilità. Come responsabile Cqt dovrò coordinare l’attività di qualificazione di tutto il settore tecnico della Fipav, dalla crescita degli atleti ed atlete nell’orbita delle selezioni alla formazione degli allenatori”. Il compito che lo attende è impegnativo ma si prepara ad affrontarlo con forti motivazioni, e con la consapevolezza di poter contare su una struttura tecnica, un team come ama chiamarlo ben affiatato. “Ringrazio il presidente del Comitato Territoriale della Fipav, Alessandro Zurro, e il Consiglio per la stima mostrata nei miei confronti e l’intero team che mi ha accolto con grande calore. Entro a far parte di una macchina che a livello organizzativo ha dimostrato di funzionare bene in questi anni, merito degli sforzi fatti dal Comitato per porre al centro di tutto la qualificazione cosi come del lavoro fatto dai componenti dello staff che mi hanno preceduto in questi anni. La mia priorità in piena sinergia con la federazione è una sola, portare avanti il percorso di qualificazione tecnica”.

Giovanni Russo

Si passa poi a presentare gli staff e il percorso che si andrà a sostenere nel corso di questi mesi con lo sguardo al Trofeo dei Territori ma anche oltre. “Il nostro gruppo di lavoro è stato in parte rinnovato rispetto alle stagioni precedenti. Ci saranno per ogni rappresentativa tre selezionatori e uno scoutman, oltre ovviamente alla figura del dirigente di riferimento (Massimo Apollino per la maschile e Domenico Rizzo nel femminile ndr). L’allargamento dello staff è stato pensato per garantire un maggiore livello qualitativo al lavoro di qualificazione sul territorio che porteremo avanti con le selezioni. In palestra non si lavorerà soltanto con gli atleti o atlete che di volta in volta andranno ad affrontare le varie tappe in cui si articola il Trofeo dei Territori, ma con un gruppo allargato piuttosto numeroso: da qui la necessità di avere uno staff tecnico che possa seguire con attenzione tutte le fasi degli allenamenti. Nel settore femminile Francesco Trimarchi continuerà ad essere il primo allenatore. Scelta legittima anche perché credo fosse doveroso evidenziare i meriti del lavoro svolto nella passata stagione insieme a tutto il suo staff, compreso anche chi, come Giuseppe Trio, adesso ricopre altri incarichi in ambito regionale. Un percorso che è sfociato nella vittoria del Trofeo dei Territori. Giovanni Di Mauro, tecnico che da anni sta lavorando con grande attenzione nel settore giovanile, sarà il secondo allenatore. Staff tecnico che è completato da Viviana Mafodda, tecnico giovane che da alcune stagioni sta operando per la crescita del vivaio con il rispettivo club. Davide Aloisio è stato confermato come scoutman, scelta anche questa che premia il lavoro svolto con competenza e professionalità nelle stagioni precedenti. Nel maschile riconfermato Giacomo Venuto come primo allenatore e Daniele Sottile come secondo. Hanno svolto un lavoro immenso che va oltre i risultati sul campo. Il gruppo che ha disputato il torneo dei Territori nella passata stagione era composto in prevalenza da atleti di un anno più piccoli rispetto alla categoria. A questa coppia ben affiatata si è andato ad aggiungere un terzo tecnico, Fortunato Micalizzi, che ha da sempre dedicato tutta la vita per la crescita delle giovani leve della pallavolo. Novità anche sul fronte scoutman con l’ingresso di Dario Caminiti chiamato a sostituire Cesareo che per motivi personali non ha potuto continuare a ricoprire questo incarico. La figura dello scoutman, che come nel caso di Dario e Davide viene ricoperto da allenatori, rappresenta un supporto prezioso al lavoro delle selezioni. A loro spetta il compito di aiutare i selezionatori ad esaminare tutte le varie fasi di un allenamento o di una partita, raccogliendo dati tecnici e tattici su ogni ragazzo che dovranno andare poi a costituire una sorta di archivio storico del Comitato. Informazioni che dovranno permettere di individuare di anno in anno i modelli di prestazione della categoria di riferimento”.

Beach Volley

Il presidente del Comitato provinciale Fipav, Alessandro Zurro

Selezioni ma anche e soprattutto la formazione degli allenatori sono al centro dell’agenda del Centro di Qualificazione tecnica del Comitato Fipav Messina. “Nel fine settimana – continua Russo – ci saranno i primi due appuntamenti del corso di integrazione del secondo livello giovanile, una scelta per adeguarci alla normativa nazionale per la riforma dei quadri tecnici federali. Con l’inizio del nuovo anno partirà anche il corso di formazione come allievo allenatore. Stiamo inoltre pianificando una serie di ulteriori appuntamenti con sempre al centro il percorso di qualificazione dei tecnici del Comitato, coinvolgendo docenti di livello nazionale

Commenta su Facebook

commenti