Rullo: “Adesso c’è bisogno di tutti. Salvare la categoria è fondamentale”

RulloErminio Rullo

A Torre Annunziata, nell’ultimo atto della regular season, è ritornato in campo dopo un lungo periodo di stop, subentrando a Benvenga ad inizio ripresa. L’avventura di Erminio Rullo con la maglia del Messina non è stata quella che si attendeva l’ex leccese, approdato in riva allo Stretto nel mercato invernale e il diretto interessato non fa fatica ad ammetterlo: “Mi aspettavo qualcosa in più, però a causa di uno stiramento sono rimasto fuori per circa un mese e mezzo. Dopo aver superato l’infortunio sabato ho giocato un tempo, utile a mettere benzina nelle gambe. Ora spero di dare il mio contributo alla squadra nelle due partite dei playout. Adesso c’è davvero bisogno di tutti, dal magazziniere al presidente. In due gare ci giochiamo l’intera stagione e questo vale per chi ha un contratto o chi si trasferirà altrove. E poi pensiamo alla città di Messina, salvare la categoria è fondamentale”.

Rullo

Il fallo da rigore di Rullo

All’orizzonte la doppia sfida dei playout con il Savoia. Fare risultato al “Giraud”, il 23 maggio, potrebbe mettere la strada verso la salvezza già in discesa. “Abbiamo chiuso la regular season con l’obiettivo minimo, quello del quintultimo posto, che ci consente di avere un vantaggio nei playout. Ovviamente saranno sfide diverse rispetto a quella di sabato. Il Savoia può contare in attacco su elementi di qualità, ma guardiamo soprattutto in casa nostra. Siamo una squadra compatta e prepareremo al meglio queste gare. Andremo a Torre Annunziata non per difenderci, ma per fare la nostra partita, puntando a portare a casa un risultato positivo”.

Un intervento difensivo di Rullo, che anticipa La Camera

Un intervento difensivo di Rullo

Il ricorso presentato dalla Reggina al Collegio di Garanzia del Coni contro la penalizzazione potrebbe incredibilmente stravolgere il quadro in ottica playout. Rullo, tuttavia, sull’argomento non si scompone: “Con Di Costanzo abbiamo fatto un percorso finalizzato ai playout, mirando alla crescita della squadra, del gruppo e alla condizione fisica. Continueremo dunque a preparare queste partite consapevoli della nostra forza, poca importa chi sia l’avversario, Savoia o Reggina. Magari se ci avvisano qualche giorno prima chi affronteremo… Io leggo poco i giornali e non sono sui social, ma fa parte del gioco che ci siano tante voci. Francamente non ci sto capendo molto, ma non vi sono problemi se fosse alla fine la Reggina la nostra rivale. Anche per il mister sarebbe però opportuno conoscere il verdetto prima possibile”.

Rullo in anticipo su Caccavallo

Rullo in anticipo su Caccavallo

Per Rullo una stagione divisa tra Lecce e Messina. I salentini, ai quali è sfuggito il piazzamento playoff, sono stati l’autentica delusione. “Il Lecce è un capitolo a parte, essendosi classificato sesto con quella rosa. Per questo avranno da farsi un bell’esame di coscienza a livello di società e di squadra. Penso che i miei ex compagni saranno un po’ delusi. A Messina speravamo tutti in una salvezza tranquilla. Purtroppo è andata diversamente, ma possiamo raggiungere il nostro obiettivo attraverso i playout”.

Commenta su Facebook

commenti