Rocca, l’orgoglio del presidente Giacobbe: “E’ una grande stagione”

In tribuna, il presidente Salvatore Giacobbe

Il successo di Modica è uno di quelli che alla fine della stagione possono valere doppio, vista la mole di giocatori infortunati e influenzati che aveva il Rocca di Caprileone.

Giacobbe insieme a Rivera

Il presidente del Rocca Giacobbe insieme al mitico Gianni Rivera

La squadra di mister Bellinvia ha stretto i denti, ottenendo una vittoria importante grazie al calcio di rigore messo a segno da Russo, che ha proiettato la compagine tirrenica lassù davanti a tutti in compartecipazione dell’Igea Virtus che ha pareggiato a Taormina. Gonfia il petto d’orgoglio il presidente Salvatore Giacobbe e non potrebbe essere altrimenti, perché è arrivata l’ennesima dimostrazione della grandezza di questo gruppo: “I ragazzi sono stati fantastici e li ringrazio di vero cuore, hanno dimostrato tutta la loro forza. Il Modica ci ha fatto soffrire fino alla fine, prima ha cercato di passare in vantaggio poi ha iniziato ad attaccare con insistenza per raggiungere il pari, dandoci filo da torcere. Noi eravamo mal ridotti, avevamo due squalificati e ben 8 acciaccati per via di un attacco influenzale virale, con il medico che fino alla fine si è dato da fare per farli scendere in campo”.

LND

Una fase della cerimonia di premiazione a Roma, dove ha ritirato il suo riconoscimento anche Giacobbe

Sette squadre in 7 punti, sintomo di un campionato più avvincente che mai, ma con il Rocca che proprio non vuole smettere di stupire pur sapendo che spetta ad altri il ruolo di favoriti: “Noi siamo sempre stati consapevoli della nostra forza, eravamo coscienti di non essere una squadra da bassa classifica, ma non abbiamo certamente l’obbligo di vincere il campionato. Con innesti di giocatori come D’Anna è aumentato lo spessore tecnico, ma siamo partiti con l’idea di disputare un campionato tranquillo divertendoci ed è quello che stiamo facendo. Siamo una piccola realtà in mezzo a dei colossi, basti pensare a squadre come Acireale, che secondo me alla fine vincerà il campionato, o alla Sicula Leonzio, al Palazzolo e all’Igea Virtus, con la speranza di rimanerci il più a lungo possibile. Playoff? Arrivare tra le prime 5 per noi sarebbe come vincere il campionato, ma una cosa è certa: non siamo lì per caso”.

Venuti neoacquisto del Rocca

Venuti, tesserato a dicembre dal Rocca

Il presidente traccia poi anche un bilancio del mercato di dicembre appena concluso: “Ci siamo rinforzati, un giocatore come Charlie Venuti per la categoria ed è un ottimo innesto per il nostro reparto offensivo e anche a Modica si è visto. Non è detto che, soprattutto dietro, qualora dovessimo trovare un giocatore svincolato che possa fare al caso nostro, non ci facciamo un pensierino”.

Commenta su Facebook

commenti