Riprendono le attività delle selezioni under 14 siciliane

I ragazzi dell'Under 14 Sicilia
Il Tecnico Regionale Giuseppe Berretti

Il Tecnico Regionale Giuseppe Berretti

Con l’inizio della nuova stagione sportiva, riprendono le attività delle selezioni under 14, deputate a “coltivare” i talenti del rugby siciliano di domani. L’attività, coordinata dal Tecnico Regionale Giuseppe Berretti, è articolata, per il secondo anno, in tre aree geografiche (sostanzialmente corrispondenti ai “tre valli”, gli antichi distretti di Sicilia): i risultati sono un’attività più attenta a valorizzare atleti e tecnici del territorio, la razionalizzazione delle spese, ed una Selezione Regionale under 14 competitiva: ottimi i risultati dei giovanissimi siciliani nella scorsa stagione al torneo internazionale “Nicola Alonzo” di Roma.

Per l’Area 1, che copre Catania, Siracusa e Ragusa, l’appuntamento è nel capoluogo ibleo il 30 settembre. A supervisionare l’attività sono i tecnici Adriano Aprile (tecnico di sostegno) e Domenico Scavone (tecnico di selezione), che gestiranno i primi 117 convocati chiamati ad allenarsi insieme e dare una prima idea di potenzialità e capacità.

Si vedranno invece a Messina, il 24 settembre, i 58 giovanissimi convocati (“classi” 2001 e 2002) provenienti da Messina e provincia. Tecnici sul campo saranno Giuliana Campanella (tecnico di sostegno) e Jamil Porretti (tecnico di selezione).

Appuntamento il giorno dopo, 25 settembre, a Caltanissetta per i 44 giovani rugbysti della Sicilia centroccidentale: Palermo, Caltanissetta, Enna ed Agrigento. Tutti “agli ordini” del tecnico di sostegno Salvatore Carbone e dei tecnici di selezione Fabrizio Blandi e Marco Tarantino.

Un totale, quindi, di oltre 200 giovanissimi praticanti della palla ovale, provenienti da oltre 20 fra scuole e società dell’isola. A loro, a chi non è stato convocato ma magari lo sarà nel prossimo futuro, a chi vestirà la maglia della Sicilia e a chi non lo farà, va un forte “in bocca al lupo” per una nuova stagione di rugby e divertimento.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti