Rigenerante successo del Cus Unime contro la quotata Roma Vis Nova

Partita alla Cittadella Sportiva UniversitariaInizio di una delle partite del Cus Unime

Vittoria doveva essere e vittoria è stata, arrivata contro un avversario di spessore e con una grande dimostrazione di gioco, grinta e carattere da parte di tutto il team cussino. Il finale recita 14-11 del Cus Unime contro la Roma Vis Nova nel campionato di serie A2 di pallanuoto maschile.

Eskert (Cus Unime)

Eskert del Cus Unime (autore di 5 gol)

Un risultato arrivato al termine di una partita giocata dal primo all’ultimo minuto con autorità dalla compagine peloritana, capace di piazzare, tra secondo e terzo parziale, due break decisivi per il successo contro la quarta forza del torneo.

Eppure una ottima prova del collettivo allenato da Sergio Naccari ha riportato tre punti che mancavano da diverse giornate e che adesso danno morale al team gialloblu. Eskert scatenato con 5 reti, ma nel complesso gira bene tutta la squadra, sospinta, ancora una volta, dal pubblico, che non ha smesso di incitare per tutto l’arco della gara.

Parte subito bene il Cus, che a meno di un minuto dalla prima palla a due si porta avanti e viene raggiunto per sul pari dagli ospiti (a Geloso risponde Ferraro, mentre al nuovo vantaggio di Eskert risponde Iocchi Gratta). Sul finire del parziale d’apertura, è, però, lo scatenato Vittorioso a mettere il turbo: sigla il momentaneo vantaggio messinese (pareggio di Roma ad inizio del secondo parziale con Carrozza) e poi segna due reti di fila e da il là al 4-0 che scava un solco importante con gli avversari.

Alla doppietta del “gladiatore” seguono le marcature in rapida successione griffate da Eskert e Cusmano per il 7-3 che manda in estasi in rumorosissimo pubblico di casa. Dopo diversi minuti di digiuno tocca a Serio dare la scossa ai suoi per momentaneo -3 prima del cambio vasca, seguito da Padovano ad inizio della terza frazione.

Il Cus Unime gira che è una meraviglia ed allora un altro pesante 4-0 (Geloso, due volte Eskert e Andrè) ricaccia lontano i laziali e regala ai locali il massimo vantaggio (11-6). Prima della terza sirena la rete di Padovano da il là ad una mini rimonta ospite, con due realizzazioni in rapida successione ad inizio dell’ultima frazione (Bernoni e Cupic), che riportano i romani sul -3, ma gli “universitari” gestiscono la situazione senza particolari patemi.

Cus Unime – Roma Vis Nova 14-11 (3-2, 4-2, 4-2, 3-5)
Cus Unime: Spampinato, Rappazzo, Eskert 5, Runza, Giacoppo, Geloso 2, Cusmano 2, Vittorioso 3, Andrè 1, Paratore 1, Di Caro, Lagonigro, Di Mauro.
Roma Vis Nova: Bonito, Iocchi Gratta 3, Padovano 2, Ferraro 1, Carrozza 1, Agnolet, Poli, Cupic 1, Parisi, De Vena 1, Serio 1, Bernoni 1.

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva