Riccardo Gallina presenterà la sua impresa a Palazzo Zanca. Martedì la traversata dello Stretto

Traversata dello Stretto

Non vedente dall’età di tre anni, martedì 1° agosto attraverserà a nuoto lo Stretto di Messina, accompagnato dalla figlia e da sei atlete della squadra giovanile femminile del RarinantesItaly Nuoto Pinnato Torino. E’ il 53enne Riccardo Gallina, fisioterapista e osteopata torinese, il protagonista dell’impresa che verrà presentata ufficialmente alla stampa lunedì 31 luglio, alle ore 10.30, nella Sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca, alla presenza dell’assessore allo Sport, Sebastiano Pino, del delegato provinciale del CONI, Alessandro Arcigli e di alcuni rappresentanti della società Rarinantes Italy Nuoto Pinnato Torino.

Riccardo ed Elisa Gallina

“Sono molto contento di tentare questa traversata anche se il mio obiettivo non è fare record o entrare nei guinness dei primati – ha detto Gallina a Repubblica – Sarà bello se con questa traversata quest’inverno potremo comprare mono-sci o carrozzine per il basket destinate ai ragazzi. Per un disabile il vero successo è avere l’opportunità di esserci, non è sempre facile trovare chi è disposto a darti l’opportunità di provarci. Io sono fortunato”.

L’iniziativa nasce dall’idea di raccogliere fondi da destinare a SportABILI Alba onlus (CN), per offrire alle persone con qualsiasi tipo di disabilità la possibilità di mettersi in gioco attraverso lo sport. Per attraversare i 3 km di mare, che separano la Sicilia dalla Calabria, i nuotatori saranno assistiti dalla Cooperativa Colapesce, autorizzata dalla Capitaneria di Porto di Messina, mentre l’assistenza di pronto intervento medico sarà garantita da un gruppo di barche – appoggio che seguiranno la traversata.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva