Reyer Venezia: occhio all’Orlandina ma alle porte si delinea un playoff con Cantù

Reyer Venezia

Salvo colpi di scena griglia post season quasi definita. Archiviato il ko di Sassari, tra i singoli il pivot Benjamin Ortner verso il recupero.

Reyer verso Cantù: se non ci saranno cataclismi domenica pomeriggio (inizio ore 17.30), sarà l’Acqua Vitasnella di Metta World Peace l’avversaria del quintetto di Carlo Recalcati nei quarti di finale. Panorama playoff quasi sgombro da nuvole con Milano prima e Brindisi sesta, Reyer e Reggio Emilia a giocarsi secondo e terzo posto, Trento e Sassari la quarta e la quinta piazza, Cantù e Bologna il settimo e ottavo posto con Pistoia quasi fuori dai giochi. Verdetti semplici da definire: Reyer seconda se batte Capo d’Orlando, visto che Reggio Emilia non dovrebbe incontrare resistenze con Brindisi; Trento quarta se batte Bologna, Sassari deve passare a Cremona e sperare nella sconfitta della neopromossa di Buscaglia; Cantù perde il settimo posto se scivola a Roma e Bologna espugna Trento, Pistoia rientra dalla finestra se passa a Milano e Cantù perde nella capitale. Discorso a parte per Caserta e Pesaro: la Juve ha operato il sorpasso (15 punti a 14) e dopo il respingimento da parte del Coni del ricorso presentato dai campani per la penalizzazione, quello dell’Adriatic Arena sarà spareggio secco.
Intanto la Reyer ripensa al ko di Sassari, una Venezia a double face, devastante e travolgente per 20’ (49-34), confusionaria e inconcludente dopo l’intervallo lungo (31-54). Nonostante questa sconfitta, la Reyer conserva il secondo posto e viaggia con 18 punti in più, a una giornata dalla fine, rispetto alla passata stagione. “Classica partita dai due volti“, ha spiegato il coach granata, “primi due quarti ottimi da parte nostra, quasi perfetti. Mi immaginavo che il Banco avrebbe tentato di rientrare dopo il riposo, e questo è avvenuto anche perché noi siamo stati troppo frettolosi nelle scelte, dovevamo presidiare meglio il canestro e non concedere a Sassari di distendersi in contropiede”.

Il lungo di Venezia Benjamin Ortner

Il lungo di Venezia Benjamin Ortner

La Reyer, in Sardegna, non ha utilizzato Ben Ortner: il pivot austriaco si è sottoposto a Monastier ad accertamenti che hanno evidenziato una piccola lesione da stiramento del nervo sciatico popliteo. Ortner ha già iniziato le terapie con l’obiettivo di tornare disponibile per la partita contro Capo d’Orlando, ma senza forzare i tempi di recupero.
Come si ipotizzava, intanto l’Estudiantes rinvia la festa-salvezza e Pietro Aradori (13 punti, 3 rimbalzi e 4 assist) non può ancora rescindere dalla squadra spagnola. Gli “Studenti” sono stati battuti (62-76) a Barcellona e la Bruixa d’Or Manresa si è portata a 6 punti dall’Estudiantes a tre giornate dalla fine della regular season. Il prossimo turno è decisivo: Estudiantes in casa contro il Laboral Kutza Vitoria, sesto in classifica, Manresa in trasferta a Saragozza, nona in graduatoria.

Articolo di Nuova Venezia

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti