Ragusa-Schio vale la vetta solitaria. In scena la riedizione dell’ultima Finale Scudetto

Evento molto atteso tra due squadre a punteggio pieno e pubblico delle grandi occasioni sugli spalti del PalaMinardi.

Cresce sensibilmente l’attesa per l’incontro al vertice del massimo campionato femminile di basket tra Passalacqua Spedizioni Ragusa e Famila Schio, in programma domenica alle ore 18,00 al PalaMinardi di Ragusa. Tifosi e appassionati già mobilitati da tempo, per la partita che nell’impianto di contrada Selvaggio farà registrare certamente il tutto esaurito. Le due squadre arrivano allo scontro diretto ancora imbattute, con 14 punti in classifica: da domenica sera ci sarà dunque una capolista solitaria ed un’altra che si ritroverà da sola al secondo posto, dato che San Martino e Lucca inseguono a quota 10 lunghezze.
Ritorna così la sfida che ha contraddistinto lo scorso campionato, e che aveva visto le biancoverdi del coach messinese Nino Molino sfiorare da matricola il sogno tricolore, arrivando fino a gara 5. Un match che quest’anno si arricchisce della presenza delle due ex Giulia Gatti, che da Ragusa è approdata alle orange, e Jenifer Nadalin che invece ha fatto il percorso inverso.
“Specie in queste partite
– dice coach Nino Molino – quando si va in campo non c’è né il palmares dell’avversario, né il budget né il fatto che l’altra squadra abbia quattro straniere e che possa scegliere chi fare giocare e chi non fare giocare. Si va in campo per giocare la migliore pallacanestro possibile che è quello che poi conta per vincere le partite.

Attesa alle stelle per il match Ragusa-Schio

Attesa alle stelle per il match Ragusa-Schio

E questa deve essere la nostra mentalità sia con la prima che con l’ultima in classifica. Poi abbiamo chiaramente molto rispetto di Schio perché è composta da giocatrici esperte, di qualità, ed è una squadra che ha tantissime soluzioni sia difensive che offensive, ma è chiaro che cercheremo di giocarci la nostra partita e che abbiamo grande fiducia. E’ comunque una partita di stagione regolare, che può essere importante in ottica Final Four di Coppa Italia ma che ai fini della classifica finale sarà probabilmente ininfluente. C’è però la nostra autostima, il pubblico che non vogliamo deludere e la società che vogliamo ripagare con i risultati, e dunque sappiamo bene che è un evento importante e dunque, come abbiamo sempre fatto fino ad ora, cercheremo di dare il massimo. L’Eurolega? Sono abituate a giocare ogni tre giorni, per loro non è un grosso problema giocare il turno infrasettimanale, quindi è un fattore che non inciderà”.
Questa la disamina del coach Nino Molino che nelle giornate di lunedì e martedì sarà a Frosinone per il raduno della nazionale Under 20.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti